Tavolo di concertazione per lo sviluppo sostenibile, la cooperazione rivendica la presenza

Diritti & Lavoro

POTENZA – L’Alleanza delle cooperative italiane Basilicata ha scritto una nota al presidente Bardi e all’assessore Rosa per rivendicare la propria presenza all’interno del Tavolo di concertazione per lo sviluppo sostenibile. 

 “Apprendiamo con rammarico dell’imminente costituzione, all’interno dell’accordo quadro per le compensazioni ambientali sottoscritto da Regione Basilicata e dai concessionari di Tempa Rossa, del Tavolo di concertazione per lo sviluppo senza mai essere stati invitati nelle diverse interlocuzioni avvenute in questi mesi”. Lo scrive l’Alleanza delle cooperative Basilicata in una nota indirizzata al presidente della Regione Vito Bardi e all’assessore all’ambiente Gianni Rosa.
“Il tavolo di concertazione è il luogo in cui si pianificheranno una serie di interventi che vanno dai piani di sviluppo alla valorizzazione dell’occupazione e delle attività imprenditoriali in un’ottica di sostenibilità”, continua la nota. L’Alleanza delle cooperative Basilicata rappresenta attività che operano nei settori del welfare, dell’agroalimentare e della pesca, del lavoro e dei servizi, della cultura, del turismo e della comunicazione, dell’abitazione e della distribuzione al dettaglio ed è pertanto un interlocutore imprescindibile per le dinamiche economiche e sociali del territorio, a maggior ragione in chiave sostenibile.
“Chiediamo pertanto – conclude la nota – di essere messi subito nelle condizioni di apportare il nostro contributo di idee e proposte all’intero processo, partecipando attivamente alla definizione congiunta di un modello di sviluppo sostenibile che consenta, soprattutto in un contesto così complicato, di garantire occupazione e crescita, nel rispetto del territorio, a tutta la comunità”.