Un monumento inedito in memoria delle vittime del COVID-19

Diritti & Lavoro

Gianni Mercadante

ALTAMURA – Un progetto inedito  partito dal basso, come tutte le iniziative che meritano l’attenzione dei rappresentanti delle istituzioni. L’Italia in tempi passati è stata foriera di ogni forma d’arte con  monumenti   dedicati a personaggi illustri, o di opere scultoree  che ricordassero avvenimenti speciali. Con l’avvento della Repubblica italiana,  l’arte in questa direzione ha perso il suo valore.

Semplici targhe commemorative, piuttosto misere, senza aggiungere  neanche una cornice per esaltare il contenuto testuale.

L’epidemia da coronavirus, detta scientificamente COVID-19, ha toccato i cuori di alcuni imprenditori altamurani che hanno ritenuto di lanciare il concorso  MONUMENTUM per ricordare le vittime di questa tragedia. Paragonabile alla peste dei secoli passati, questa pandemia ha mietuto vittime in Italia fino ad oggi, mentre viene pubblicato questo articolo, nella misura di oltre 29.00 decessi, visto l’aggiornamento continuo dei morti.

Vienna, per fare un esempio,  nel 1679 venne colpita dalla peste. L’imperatore Leopoldo I d’Asburgo fece voto di erigere una colonna di ringraziamento se la peste fosse finita. Nello stesso anno, dunque, venne eretta una prima colonna. Era un pilastro sormontato da un gruppo della Santissima Trinità;  materiale utilizzato: marmo, bronzo e rame dorato.

Con questo breve excursus storico si vuole interpretare cosa abbia fatto scattare nella mente dei soggetti proponenti il concorso,  le cui aziende  sono Micunco Stone Design, Edil Habitat, Lorenzo Giordano e Figli, Eredi Maggi Impianti, lanciano il contest “Monumentum.

Il progetto, col patrocinio del Comune di Altamura,  parte con un concorso di idee, i cui termini e condizioni vengono qui appresso descritti per i partecipanti.

  1. a) Progetti inediti
    I progetti presentati devono essere inediti, sviluppati espressamente per il concorso in oggetto. La non conformità a tale requisito prevede l’esclusione dal concorso o, qualora la non conformità dovesse emergere successivamente,
    l’annullamento (a insindacabile giudizio della commissione selezionatrice) dei riconoscimenti assegnati.
    b) Requisiti per la presentazione degli elaborati
    I partecipanti dovranno essere architetti, ingegneri, designer o studenti di queste facoltà, dovranno elaborare un progetto di un monumento commemorativo per le vittime del Covid-19.
    Entro i termini indicati, il progettista dovrà far pervenire i seguenti elaborati:
    ⁃ File cad con le informazioni del progetto e del progettista.
    ⁃ Relazione che illustri l’idea progettuale.
    ⁃ Render 3d o foto inserimenti che mostrino il progetto ambientato.
    ⁃ Curriculum vitae del progettista. (in caso di gruppi sarà necessario allegare almeno un curriculum).
    c) Linee Guida
    – Il monumento dovrà occupare al massimo una superficie di 5×5 metri e un’altezza massima di 6 metri.
    – Il monumento sarà collocato in un suolo pubblico all’aperto (definito successivamente dall’ufficio tecnico del Comune di Altamura) e visibile da ogni lato.
    – Il monumento dovrà essere realizzato con materiali ceramici MDi Inalco, lavorato con macchinari a controllo numerico (CNC), incollato e rifinito manualmente.
    – La progettazione dovrà includere eventuali strutture di supporto in muratura o cemento armato.
    – La progettazione dovrà includere un impianto illuminante.
    c) Commissione selezionatrice
    La commissione selezionatrice sarà composta da tecnici del Comune di Altamura (i nomi saranno comunicati tramite i canali ufficiali delle aziende organizzatrici).
    d) Modalità di selezione
    La valutazione degli elaborati ricevuti verrà effettuata da un team di tecnici del Comune di Altamura, i quali decreteranno
    a loro insindacabile giudizio, il progetto vincitore.
    e) Criteri di valutazione
    – Qualità architettonica, qualità dell’inserimento paesaggistico e qualità ambientale nella proposta.
    – Coerenza della proposta nel rispetto delle linee guida indicate.
    – Accuratezza e approfondimento della proposta
    f) Utilizzo del materiale fotografico
    L’organizzazione è libera di utilizzare le immagini dei progetti presentati per qualunque iniziativa di comunicazione, con il solo obbligo di citare l’autore.
    g) Accettazione del bando
    La partecipazione al concorso presuppone la totale accettazione del presente bando. Nell’aderire al concorso il partecipante acconsente al trattamento dei dati personali nel rispetto del D.L.gs 196 del 2003. Il responsabile del
    trattamento dati è La Bottega del Marmo s.r.l. Via Graviscella 22, 70022 Altamura (BA).
    h) Tempistiche e consegna
    Il materiale richiesto dovrà pervenire entro e non oltre il 7 giugno 2020 alle ore 12:00 all’indirizzo email contest@micunco.it
  2. i) Premio
    Sarà premiato un solo progetto. Il progetto vincitore sarà realizzato e donato al comune di Altamura che provvederà ad individuare un’apposita area in cui l’opera verrà installata. Verrà, inoltre, collocata una targa citante i nomi dei progettisti e delle aziende che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera.

Organizzazione e partners

Il concorso è stato ideato e organizzato dalle aziende: Micunco Stone Design, Edil Habitat, Lorenzo Giordano e Figli, Eredi Maggi Impianti.