Borracino: troviamo soluzioni per rilanciare il Carnevale a Massafra

Politica & Diritti

MASSAFRA – Il Carnevale di Massafra (Ta) riveste un ruolo centrale nel tessuto economico, storico e sociale della città. Dalla filiera della cartapesta alla capacità dei maestri cartapestai, passando per i luoghi fisici, Borraccino promette soluzioni “affinché si dia il giusto riconoscimento ad una economia che caratterizzi Massafra”.

Ci sarebbero importanti novità per il “Distretto Urbano del Commercio” e per i “capannoni” dove realizzare i grandi carri allegorici del Carnevale di Massafra.

È quanto sarebbe emerso dall’incontro della scorsa sera al Palazzo della Cultura, sul “Distretto Urbano del Commercio” che ha visto susseguirsi gli interventi del Sindaco Fabrizio Quarto, dell’assessore alle Attività Produttive Raffaello Di Bello, del presidente della Confcommecio di Massafra, Angelo Melone, del direttore della Confcommercio Puglia Giuseppe Chiarelli, del direttore della Confesercenti Puglia Salvatore Sanghez e dell’assessore regionale allo Sviluppo Economico Cosimo Borraccino.

Il sindaco Fabrizio Quarto ha sottolineato come il DUC sia una struttura necessaria per “proteggere” non solo il commercio dalle “aggressioni dettate dai tempi”, ma anche il territorio, valorizzandone i propri luoghi identitari.

L’assessore alle Attività Produttive, Raffaello Di Bello ha ricordato come l’Amministrazione con Confcommercio e Confesercenti abbia dato il via al DUC, ottenendo il beneficio di un finanziamento regionale di circa 200 mila euro. Massafra è risultata essere stata ammessa al secondo posto.

L’assessore Di Bello ha evidenziato che, con il finanziamento pari a circa 250.000 euro (200 fondi regionali e 50 fondi comunali), saranno effettuati interventi di sostegno alle attività commerciali, di sistemazione in alcune zone del centro storico, di recupero dei mercati rionali, di rifacimento della segnaletica stradale, di posizionamento di arredo urbano e di nomina di un manager di distretto.

L’amministrazione non sarebbe inerte per Di Bello e si sta spendendo affinché il DUC “cammini con le proprie gambe”, promuovendo ad esempio nuove attività nel centro storico ed un Piano Urbano di Mobilità Sostenibile.

Il presidente della locale sezione Confesercenti, Angelo Melone, ha evidenziato i dati degli ultimi anni secondo i quali ci sarebbe una profonda crisi delle piccole realtà determinata dai più svariati motivi e ha dato lettura di una serie di proposte collaborative per rafforzare le dinamiche degli sviluppi commerciali urbani.

Il direttore di Confcommercio Puglia, Giuseppe Chiarelli, ha parlato del DUC come cambiamento dell’approccio al consumo e dell’importanza di tre voci fondamentali: commercio, turismo e cultura. “Occorre passare – ha detto Chiarelli – da una speranza ad una capacità di essere forti, trovando un coordinamento tra attori e imprese”.

Il direttore Confesercenti della Puglia, Salvatore Sanghez, ha evidenziato che occorre dotare le imprese di nuovi strumenti per reggere l’impatto della concorrenza, ponendo al centro dell’attenzione l’attività e la promozione all’interno della Città. Sanghez ha parlato anche di alcune iniziative in atto come “Geo” e “Bigon”.

L’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Cosimo Borraccino, ha affermato che il DUC è una resistenza rispetto allo strapotere nei confronti del piccolo commercio. L’obiettivo è difendere e rilanciare le piccole attività, portando un ritorno di vita determinato da vari fattori come il commercio online.

“Miglior commercio – ha continuato l’assessore regionale – genera miglior turismo. Al tema del benessere diffuso ed economico, Borraccino si è agganciato parlando del ruolo centrale, nel tessuto economico, storico e sociale del Carnevale di Massafra, della filiera della cartapesta, della capacità dei maestri cartapestai e dei luoghi fisici per garantire il tutto. Stiamo – ha continuato Borraccino – trovando soluzioni con percorsi ristretti, entro la fine del prossimo mese di settembre, affinché si dia il giusto riconoscimento ad una economia che caratterizzi Massafra”.

Il presidente del settore extralberghiero di Confcommercio, Mino Miola, è intervenuto all’incontro soffermandosi sull’attività messa in atto nell’ultimo periodo.

Il sindaco Fabrizio Quarto ha concluso i lavori e, rivolgendosi all’assessore Borraccino, incalzato da lui da diversi mesi sul tema “capannoni”, ha appreso con soddisfazione che l’obiettivo potrà essere raggiunto entro il prossimo mese di settembre.

Di Pietro Dragone