Desiati nuovo presidente del Rotaract Club di Massafra

Cultura & Società

MASSAFRA – Lo scorso 20 luglio, si è tenuta la cerimonia del Passaggio del Martelletto del Rotaract Club di Massafra (Ta) che ha accolto Stanislao Stefano Desiati come suo nuovo presidente per l’anno sociale 2019/2020. Ad ospitare l’evento la Tenuta La Ginestra, presso Massafra.

Questa cerimonia si svolge, come di consueto, ogni anno e segna il passaggio dell’incarico di presidente tra i suoi membri.

Durante l’evento di sabato scorso il presidente per l’anno sociale 2018/2019, Gianluca Bucolo, ha passato il testimone al nuovo presidente dell’anno sociale 2019/2020, Stanislao Stefano Desiati. La cerimonia ha previsto diversi interventi da parte dei presidenti, delle autorità rotariane e rotarctiane presenti alla serata. Ha preso parte alla festa anche l’RD del Distretto 2120 Rotaract, Alessandra Siciliani, la quale ha presentato vari progetti per il nuovo anno sociale.

Oltre alla cerimonia del Rotaract Club di Massafra, si è avuta nella stessa sede anche la cerimonia del passaggio delle consegne del Rotaract Club di Taranto e del Club Interact di Taranto.

In occasione della serata sono stati nominati anche due soci onorari del Club di Massafra, l’avv. Luigi Salvi, socio e già presidente del club Rotary di Massafra e la socia uscente, la dott.ssa Alessia Semeraro.

Al termine della cerimonia il neopresidente Stanislao Stefano Desiati ha presentato il suo direttivo e il suo programma sociale che ha toccato argomenti inerenti i giovani, l’educazione civica e alcune tematiche di interesse sociale.

Il Rotaract Club di Massafra è una realtà ormai solida e operativa sul territorio, il quale quest’anno festeggia anche i 10 anni dalla sua fondazione.

È stato ricordato che quello che muove l’azione dell’intero club, non è solo l’operato di una persona, ma dell’intera squadra di soci che ogni anno mette a disposizione il proprio tempo e il proprio spirito di servizio.

“Anche quest’anno – ha dichiarato il nuovo presidente Desiati – lo spirito dell’intera squadra sarà il vero motore propulsore delle iniziative che prenderanno vita durante l’anno sociale”.

La serata si è poi conclusa con la cena, al fine di vivere un momento di convivialità e condivisione nel puro spirito Rotaract.

Pietro Dragone