“Sterilizziamo la rom”, frasi choc a commento del post di Salvini

Diritti & Lavoro

Insulti, parolacce, ma anche inviti a sterilizzare una rom “come facciamo con gli animali”. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini condivide su Facebook un articolo su ‘madame furto’ – una borseggiatrice di origine bosniaca, madre di 10 figli con un altro in arrivo, condannata a scontare 25 anni di carcere – e i commentatori si scatenano. Ed è così che il post del ministro si trasforma in un contenitore di oltre tremila commenti di (quasi) altrettanti utenti inferociti, in un’escalation di insulti, senza alcuna moderazione da parte dei gestori della pagina. E tra le ‘vittime’ degli improperi finiscono anche il presidente della Camera Roberto Fico e il Papa.

Tra chi chiede invita a chiuderle “le tube” e chi ne auspica la sterilizzazione, c’è anche chi la vorrebbe mandare con “un barcone in mezzo all‘Oceano per meditare…con biglietto di solo andata…” o renderla “invalida” e chi invoca una “bella martellata sulle mani e una sulla faccia” o addirittura “una pallottola in fronte”.

Poche, a dire il vero, le voci che si alzano in dissenso. Fra loro, la maggior parte insistono nel sottolineare come i toni del post di Salvini non siano “adatti al ruolo istituzionale”, invitando il ministro ad “abbassarli” perché “incompatibili con la carica di vicepremier”. Ancora meno, quanti tentano di calmare gli animi nei commenti. E a chi ci prova, ecco arrivare una scarica di insulti e di maledizioni: “Magari ti rubano i casa”, “ti devono rubare tutto”, “portateli in casa tua” e “magari muori”.