La medicina moderna è condivisione

Benessere & Medicina

Cardiologi a convegno su aritmie, arresto cardiaco e sincope

 Di Riccardo Guglielmi

A Bari, presso Hotel Palace, il 14 e il 15 giugno, inizio ore 8.30, si svolgerà “SHARING EXPERIENCECondividiamo le esperienze in aritmologia” evento molto voluto da Carlo D’Agostino, direttore della Cardiologia Ospedaliera del Policlinico e dal suo aiuto, Domenico Maria Carretta, responsabile dell’U.O.S. di Terapia intensiva ed elettrofisiologia.

«SHARING EXPERIENCE afferma Carlo D’Agostino – rappresenta il confronto con le migliori realtà cardiologiche locali e nazionali sui più importanti temi aritmologici. I docenti metteranno a disposizione di tutti la propria pluriennale esperienza. Il cuore dell’evento si compone di 5 sessioni di lavoro: estrazioni di elettrocateteri, impianto di pace maker senza fili (leadless), controllo remoto con la telecardiologia, prevenzione e trattamento della morte improvvisa, impianto di dispositivi per resincronizzazione e modulazione della contrattilità nello scompenso cardiaco». Bari ospita un evento importante per lo spessore dei docenti, i contenuti delle sessioni e la qualità delle relazioni; più di 80 i relatori in una perfetta integrazione tra infermieri, medici pubblici, ospedalieri e universitari, della sanità accreditata locale e nazionale. «Oltre all’approfondimento e alla condivisione del sapere sulle aritmie aggiunge Domenico Maria Carretta il 14 giugno, in 2 aule distinte, si svolgeranno il corso BLSD (Basic Life Support and Defibrillation) aperto gratuitamente per abilitare al primo soccorso, alla defibrillazione in caso di arresto cardiaco, al prestare aiuto a un bambino o a un adulto che sta soffocando e il Corso GIMSI, il gruppo scientifico che ha favorito la creazione della rete e alla certificazione delle Syncope Unit, sulle Competenze di base sulla Sincope. Arresto cardiaco e sincope rappresentano evenienze improvvise e inattese che, se non trattate tempestivamente, hanno evoluzioni drammatiche e infauste».

Presenti nel convegno due grandi maestri, Paolo Rizzon, cui va il merito di aver saputo creare quella grande scuola di Cardiologia, fucina di specialisti apprezzati in Italia e nel mondo per le qualità professionali e umane, e Matteo Di Biase che, nella giovane Università di Foggia, ha sviluppato ricerca e proposto innovativi ed efficaci trattamenti delle aritmie cardiache. Si segnalano, tra i medici, Vincenzo Bonfantino, Alessandro Bortone, Natale Brunetti, Giancarlo Calculli, Michele Cannone, Ivo Casagranda, Marco Ciccone, Paolo Colonna, Cosimo Dicandia, Ottavio Di Cillo, Stefano Favale, Massimo Grimaldi, Carlo Pappone e Nicola Signore, tra gli infermieri Adriana Miniello, Christina Bottalico e Luca Benedetto.

L’evento ha valore formativo per medici e professioni sanitarie.

Segreteria organizzativa e provider: MEETING PLANNER 0809905360 terry@meeting-planner.it