Giallo ‘Isola delle Sirene’, venduta o no?

Ambiente & Turismo

 di Francesco Saita

E’ un giallo la vicenda della vendita dell’Isola delle Sirene, di fronte a Taormina. Secondo quanto riporta il sito www.privateislandsonline.com, agenzia di compravendita online di prestigiose location in mezzo al mare dalle Hawaii alla Grecia, l’isolotto siciliano, di circa 4mila metri quadrati, è stato appena venduto. Una cessione che coglie di sorpresa Cateno De Luca, sindaco di Messina, che all’AdnKronos dice: “L’isola è di proprietà della nostra città metropolitana ed è tuttora parte del nostro patrimonio”.

“Mi pare si tratti di una fake news, io non ne so nulla” assicura ancora il primo cittadino della città dello Stretto, per poi aggiungere come “la situazione della mia città è quasi di default, per cui a giugno potremmo pensare anche alla vendita dell’isolotto, sperando che, magari, ad acquistarlo possa essere lo stesso comune di Taormina, vedremo”.

Nel ‘cartello’ online, accanto alla scritta ‘sold’ (venduto) così veniva presentata l’offerta per l’isola delle Sirene: “Opportunità senza precedenti di possedere un’isola privata rara e lussuosa appena fuori dalla costa di Taormina. Situata all’ingresso della Baia delle Sirene, nel cuore della baia di Mazzarò e proprio di fronte all’esclusivo Hotel Atlantis Bay è una piccola e unica proprietà”.

“L’isola – spiegano dal sito – è poco meno di un acro di dimensioni (3.330 mq) e ha la forma particolare di un uovo”; inoltre “offre un piccolo porto sulla parte interna della baia, mentre l’altro lato dell’isola si affaccia sul mare aperto e ha una scogliera che guarda sul mare con panorami mozzafiato”.

Per ora restano, per la cronaca, in vendita su www.privateislandsonline.com – limitandosi al Belpaese – l’isola di Marinella, vicino a Porto Rotondo, in Sardegna, per una cifra che rimane riservata, e l’isola di Cerboli, situata all’interno del parco nazionale dell’Elba, in Toscana, per una cifra vicina ai 4,5 milioni di dollari.