Sgarbi: “Io sono per la latitanza”

Politica & Diritti

“Io sono per la latitanza. Cesare Battisti costa alle casse dello Stato 300 euro al giorno. Adesso dobbiamo dargli un tetto e garantirgli il vitto”. Lo scrive Vittorio Sgarbi in un post su Facebook. Secondo il critico d’arte, per l’ex terrorista dei Pac, arrestato in Bolivia dopo 37 anni di latitanza e detenuto ora nel carcere di Oristano, “la vera condanna sarebbe stata costringerlo ad una vita da fuggitivo”. Manco a dirlo il web si è scatenato. C’è chi la prende come una provocazione. “E’ una battuta, giusto?” posta un utente. Altri si schierano con Sgarbi. “Devo ammetterlo, questa volta hai proprio ragione”, commenta un altro. E se qualcuno si chiede “perché 300 euro poi”, c’è chi ci va giù pesante e replica: “Sei fuori come un balcone”.