Squadre investigative comuni, si prosegua per Procura unica Ue

Politica & Diritti

‘Ndrangheta, Garavini (PD): “Risultato di squadre investigative comuni volute da nostra commissione Antimafia, si prosegua per Procura unica Ue”

Roma, 5 dic. – “La migliore notizia riguardo il blitz internazionale contro la ‘Ndrangheta, reso noto oggi dalla DNAA e dalle forze di polizia, non è solo l’arresto di 90 criminali, ma la perfetta collaborazione tra diversi paesi europei per colpire insieme la criminalità mafiosa internazionale. È proprio quello che volevamo raggiungere con le squadre investigative miste a livello europeo. Che siamo riusciti a far partire bene anche con il lavoro svolto in Commissione Antimafia e nel Parlamento negli scorsi anni”.

È quanto dichiara la Senatrice PD Laura Garavini, componente Commissione Antimafia e Vicepresidente Commissione Difesa, che proprio nella scorsa legislatura aveva promosso il recepimento della direttiva europea sulle squadre investigative comuni.

“Ora bisogna lavorare affinché Eurojust vada sempre più verso una vera Procura Europea contro le mafie – conclude Garavini -. Questa è l’Europa che vogliamo costruire. Senza una forte Unione tra gli Stati questa operazione non avrebbe avuto così successo”.