De Leonardis: Abbassare il costo abbonamenti Sita da Foggia alla Fca di Melfi

Politica & Diritti

 Nota del consigliere regionale Giannicola De Leonardis.

PUGLIA – “Gran parte della manodopera impiegata nello stabilimento FCA di San Nicola di Melfi, come noto, proviene da Foggia o dalla provincia di Foggia. Per questo è stato predisposto un collegamento diretto da parte della Sita, che dal capoluogo dauno effettua tre corse giornaliere, in corrispondenza dei tre turni di lavoro. Questo collegamento costa attualmente 86 euro in abbonamento mensile, mentre un’analoga iniziativa, da Potenza verso lo stabilimento, con all’incirca gli stessi chilometri di percorrenza, ne costa 50. Da qualche mese sono però scattati in FCA i contratti di solidarietà, che comportano un taglio dello stipendio dai 200 ai 300 euro in base alla riduzione delle ore lavorative: il prezzo dell’abbonamento non solo è sempre quello, ma dal prossimo mese di settembre salirà a 90 euro. Una cifra che incide inevitabilmente, alla luce della drastica riduzione del loro reddito, nell’economia dei lavoratori e delle loro famiglie.
Per questo mi rivolgo al presidente Michele Emiliano e all’assessore ai Trasporti Gianni Giannini, raccogliendo l’appello e le sollecitazioni della Fismic-Confsal e del suo delegato, Pietro Lacalamita, per venire incontro alle esigenze e alle aspettative di questi nostri lavoratori pendolari, allineando il prezzo dell’abbonamento a quello fissato in Basilicata attraverso l’intesa tra la Regione e la locale azienda di trasporti. Una decisione dettata dal buon senso e dal sostegno da garantire in un momento di difficoltà economica, con tutti i disagi che ne derivano”. /comunicato