Presentato il progetto “Civica” Il volontariato a portata di click

Politica & Diritti

BARI – È stato presentato questa mattina, a Palazzo di Città, il progetto “Civica” realizzato dalla coop. sociale Lavoriamo Insieme Onlus, in partenariato con Agesci Regione Puglia, Abusuan, Istituto Salesiano Redentore, SAID Coop. Soc. e Small, patrocinato dal Comune di Bari e finanziato dalla Fondazione con il Sud, nell’ambito del bando “Con il Sud che partecipa”. All’incontro con la stampa sono intervenuti l’assessora al Welfare Francesca Bottalico, la vicepresidente della cooperativa Lavoriamo Insieme Lia Percoco e alcuni dei volontari che hanno aderito alle azioni progettuali.

Grazie a Civica da oggi fare volontariato è più semplice e a portata di click: Civica è un vero e proprio social network del volontariato che, attraverso una piattaforma multimediale, crea una rete tra cittadini dell’area metropolitana di Bari interessati a partecipare a eventi e attività socialmente utili e chi propone eventi e attività solidali – organizzazioni del Terzo Settore, istituzioni locali, agenzie culturali e sociali, imprese.

Francesca Bottalico ha spiegato che Civica è un progetto importante e particolarmente significativo perché “si inserisce in un obiettivo più ampio di cittadinanza attiva ed esperienze di welfare di comunità diffuse per tutta la città e l’area metropolitana, a partire dalla valorizzazione delle competenze professionali che vengono messe a disposizione di singoli cittadini e di molte realtà del volontariato. Già in passato i baresi hanno mostrato la propria generosità e hanno risposto positivamente alle emergenze in diverse occasioni. In tanti servizi promossi dall’assessorato al Welfare sono già coinvolti molti cittadini e famiglie che offrono il proprio tempo e il proprio sapere per animare le diverse esperienze nate. D’ora in poi l’incontro tra la domanda e l’offerta di solidarietà sarà più semplice con l’avvio di Civica, che presto diventerà patrimonio dell’intera comunità”.

Civica, infatti, è un portale in cui domanda e offerta si incrociano per scoprire come operare nella maniera più efficace sul territorio in sei diversi ambiti: socio- sanitario, solidarietà sociale (infanzia, anziani, migranti), educazione (dispersione scolastica), cultura (territorio, ambiente e patrimonio comune), diritti civili (tutela dei generi e delle diversità religiose) e protezione civile.

“Per noi di Lavoriamo Insieme – ha sottolineato Lia Percoco – questo progetto rappresenta un ponte con il passato perché siamo nati oltre trent’anni fa da esperienze di volontariato che hanno fortemente influito sul nostro modo di operare e di approcciarci al sociale. Con il progetto Civica abbiamo voluto riprendere queste nostre radici e, con il supporto della partnership, essere da stimolo per chi ha il desiderio di prodigarsi per gli altri e non sa da che parte iniziare. La nostra idea di volontariato si è semplicemente modernizzata utilizzando una piattaforma informatica, la rete internet e i social network”.

Grazie alla piattaforma, è possibile contribuire attivamente attraverso uno scambio che non è solo di idee, ma anche materiale, in termini di forza lavoro o di fondi che possono essere raccolti per il raggiungimento di obiettivi comuni, secondo il meccanismo del crowdfunding. Inoltre, tutte le esperienze realizzate con Civica sono disponibili in formato podcast e sempre consultabili, per consentire a tutti gli utenti, che siano privati, enti o aziende, di imparare tramite e-learning e scoprire come meglio strutturare o portare avanti il proprio obiettivo.

Partecipare alla community è facilissimo, sia come privato cittadino che mette a disposizione il proprio tempo, sia come organizzazione che cerca volontari per realizzare al meglio le proprie iniziative, collegando al sito www.progettocivica.it, su facebook, progetto civica.

Grazie ai form dedicati è infatti possibile iscriversi alla community di Civica, uploadare i contenuti, pubblicare un annuncio, scoprire quali progetti sono già in corso, reperire fondi per un progetto, prendere parte ad iniziative già avviate, commentare e scambiare opinioni, vedere i risultati di quanto già svolto tramite video e recensioni, ma anche imparare tramite e-learning strategie concrete per far sì che le proprie idee prendano una forma vincente.