Principale Attualità & Cronaca Comunicati stampa Taranto, Rosa D’Amato: “ex Ilva andrà sospesa”

Taranto, Rosa D’Amato: “ex Ilva andrà sospesa”

Se presenta pericoli gravi e rilevanti per l’ambiente e per la salute umana, l’esercizio dell’acciaieria Ilva dovrà essere sospeso”

Questo è il titolo inequivocabile del Comunicato della Corte di Giustizia Europea sulla sentenza nella causa C-626/22 | Ilva e a.

La direttiva 2010/75/UE è chiara e tutti i provvedimenti dei vari Governi che hanno prolungato l’agonia dello stabilimento e di una intera comunità sono illegittimi. Inoltre non si può prescindere dalla Valutazione di Impatto Sanitario nel rilascio di autorizzazioni.

E ancora nel riesame di una autorizzazione si devono considerare TUTTE le sostanze inquinanti connesse con l’attività dell’impianto anche se non è stato fatto in precedenza. Ora tutto è nelle mani del Tribunale di Milano.

Faccio ancora appello alla CE affinché deferisca anche alla luce di questa storica sentenza il Governo italiano alla Corte di Giustizia EU, e vista l’intenzione del Governo Meloni di assicurare in ogni modo la continuità produttiva anche con ulteriori prestiti, soldi pubblici per una fabbrica moribonda.

Il governo Meloni metta a frutto gli 800 mln di euro  del JTF che ho contribuito a stanziare per formare i dipendenti ILVA, diversificare l’economia ionica, investendo in aziende delle Energie Rinnovabili, idrogeno verde, efficientamento energetico, decontaminazione, filiere verdi,welfare, agroecologia, pesca, mitilicoltura, turismo e cultura.

Rosa D’Amato

deputata del Parlamento europeo

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.