Principale Arte, Cultura & Società Il Girasole: Faro di speranza per i giovani di Taranto

Il Girasole: Faro di speranza per i giovani di Taranto

” ” | ‘ , Ai

Nei primi mesi del 2024, il progetto “A Scuola di Vita” ha promosso legalità e inclusione sociale, coinvolgendo minori e famiglie nella provincia tarantina.

TARANTO – Nei primi sei mesi del 2024, l’Associazione Il Girasole di Taranto ha consolidato il suo ruolo cruciale nel tessuto sociale della città e della sua provincia, attraverso il progetto “A Scuola di Vita”, finanziato dall’avviso PUGLIA CAPITALE SOCIALE 3.0 – LINEA A. L’associazione, attiva dal 2011, continua a essere un centro di mediazione dei conflitti, sostenendo la genitorialità, le coppie, le famiglie e le persone fragili e disagiate.

“L’associazione Girasole è nata nel 2011 con l’obiettivo di offrire assistenza giuridica e psicologica, promuovendo la mediazione dei conflitti” afferma l’avvocato Velia Casa, presidente de IL GIRASOLE. “Taranto è una città che richiede particolare attenzione, soprattutto per i minori, spesso inconsapevoli delle implicazioni legali delle loro azioni. Il nostro impegno è informare e supportare i ragazzi e le loro famiglie.”

Progetto “A Scuola di Vita”: Un viaggio di Legalità e Inclusione

“A Scuola di Vita” è un progetto ambizioso e necessario, volto a prevenire e contrastare la violenza, la discriminazione e l’intolleranza, sostenendo l’inclusione sociale. Il progetto, della durata di 12 mesi, coinvolge minori, adolescenti (in particolare disagiati), donne e famiglie nelle città di Taranto, Martina Franca, Palagianello, Massafra e Castellaneta.

Il progetto adotta un approccio olistico, offrendo assistenza immediata e creando una rete di supporto per la crescita personale e sociale dei partecipanti. Le attività includono il recupero scolastico, programmi sportivi e artistici, seminari sul bullismo e il cyberbullismo, e attività di sensibilizzazione sull’uso responsabile dei social media.

Attività svolte nei primi sei mesi del 2024

  1. Percorso di Legalità e Inclusione: Giovani con un passato difficile hanno partecipato a laboratori e dibattiti sul bullismo e cyberbullismo, guidati da esperti come l’avvocato Anna Macrì e la criminologa Carmela Bruno. Questi incontri hanno permesso ai ragazzi di “NOI E VOI” di esplorare il potere del gruppo e l’importanza del rispetto delle regole.
  2. Collaborazione con il Centro Educativo per Minori Amida: Il Girasole ha avviato un percorso di crescita presso il Centro Socio Educativo per minori “Amida” di Taranto. Con il supporto di Velia Casa, Silvia Di Ienno, Anna Macrì e Carmela Bruno, i ragazzi hanno affrontato temi come il bullismo, il cyberbullismo e la violenza di genere.
  3. Laboratorio di Cucina: Durante le festività pasquali, i ragazzi hanno imparato a preparare la “scarcella”, un dolce tipico pugliese. Questa attività non è stata solo una lezione di cucina, ma un viaggio nel tempo e una connessione con le radici della loro terra.
  4. Incontri sulla Parità di Genere: Incontri dedicati alla parità di genere sono stati organizzati per sensibilizzare i partecipanti sulla violenza di genere e valorizzare le differenze. Questi incontri hanno visto una grande partecipazione e hanno contribuito a promuovere una cultura del rispetto e dell’uguaglianza.
  5. Un giorno in Pretura: Il corso “Un giorno in pretura” al Liceo Scientifico Battaglini di Taranto ha coinvolto gli studenti in attività volte a prevenire e contrastare la violenza, la discriminazione e l’intolleranza, promuovendo l’inclusione sociale. Gli studenti della 5H, sotto la guida di esperti, hanno partecipato a una drammatizzazione di un processo penale, indossando toghe e svolgendo un dibattimento coinvolgente.

“L’ignoranza giuridica tra i giovani è preoccupante. Molti non sanno che azioni apparentemente innocue possono avere conseguenze legali serie. Noi de Il Girasole cerchiamo di colmare queste lacune educative,” spiega Casa. “Attraverso i nostri progetti, vogliamo offrire ai ragazzi e alle loro famiglie gli strumenti per costruire un futuro migliore.”

Impatto sociale e futuri obiettivi

Il progetto “A Scuola di Vita” mira a creare un ambiente di supporto duraturo, coinvolgendo attivamente le famiglie e gli stakeholder locali. Le attività non solo promuovono la salute e il benessere fisico, ma anche l’espressione creativa e il senso di appartenenza.

Il Girasole affronta temi cruciali come il bullismo, il cyberbullismo e la violenza tra pari, educando i giovani a un uso responsabile dei social media e promuovendo una cultura di rispetto e solidarietà online. Questo progetto rappresenta una luce di speranza per i giovani della provincia di Taranto, offrendo loro supporto immediato e strumenti per costruire un futuro inclusivo e resiliente.

“L’Associazione Il Girasole continuerà a lavorare instancabilmente per sostenere la comunità di Taranto. Il nostro obiettivo è creare un ambiente più sicuro e accogliente per tutti,” conclude Casa. “Invitiamo tutti a unirsi a noi in questo viaggio verso un futuro più luminoso e inclusivo.”

Grazie al progetto “A Scuola di Vita” e al costante impegno dell’Associazione Il Girasole, la provincia di Taranto sta costruendo una generazione di giovani consapevoli, responsabili e pronti ad affrontare le sfide del futuro con resilienza e solidarietà.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.