Principale Arte, Cultura & Società Il week end di Corato va “Verso Sud”

Il week end di Corato va “Verso Sud”

VERSO SUD’ 2023 “RIFIORITURE”

SABATO 23 SETTEMBRE A CORATO DUE PERFORMANCE E UN CONCERTO

In viaggio con la cameriera, Caffè della Controra,

Il giardino degli eventi, Le microcanzoni e braccio elettrico

Con Claudia Fabris, Erika Di Crescenzo Vincenzo Vasi

 

Sabato 23 settembre “Verso Sud” il festival di sperimentazioni culturali, arte pubblica e arti performative organizzato dall’APS Lavorare Stanca propone quattro eventi.

Alle ore 10.00 – 16.00

In viaggio con la cameriera

In macchina con l’artista Claudia Fabris, partenza da Piazza Abazia a Corato.

Una performance di Claudia Fabris

A spasso nella poesia con una poetessa al volante per le strade della Murgia.

Claudia Fabris vive gentilmente nomade. Ci sono due luoghi in cui si sente veramente a casa, la lingua italiana e la mia macchina. Attraversare un paesaggio che non conosce cantando è una delle gioie della sua vita.

Questa performance è un invito al viaggio, nella sua macchina, con le sua parole e con la stupefacente comunità provvisoria del cruscotto.

Durante il viaggio in macchina con chi vorrà condividere con lei l’abitacolo, Claudia Fabris traccerà storie e mappe, geografie della coscienza a partire dai personaggi che più vi colpiranno di quella comunità. Saranno dialoghi amorosi perchè senza dirlo a nessuno si farà filosofia e non esiste filosofia senza eros, senza l’amore fisico per la sapienza, che è un sapore e si sente in corpo. E poi andremo a cercare per farne mazzolini da regalare. Saranno antologie.

Alle ore 16.30

Caffè della Controra

Conversazioni

Alle ore 19.30

Il giardino degli eventi_lecture performance

Lettura performance di Erika Di Crescenzo nel Chiostro Comunale del Palazzo di Città, in Piazza Marconi 12 a Corato.

Il Giardino degli Eventi interroga quello che Carmelo Bene definiva “ob-scaenum”: il fuori scena, c’è ma non si vede, quello spazio metafisico fuori dal nostro sguardo, ciò che per definizione non può essere raccontato.

Vibrazioni piuttosto che entità materiali. La conoscenza della realtà non può essere raggiunta con l’osservazione, «ma unicamente mediante la totale partecipazione con tutto il proprio essere». Eventi, dunque, non oggetti: «La meccanica quantistica ci costringe a vedere l’universo non come una collezione di oggetti fisici separati, bensì come una complicata rete di relazioni tra le varie parti di un tutto unificato».

Quest’opera si inserisce nel quadro di un discorso intorno all’ob-scaenum che è il fuori scena, secondo un’etimologia inventata da Carmelo Bene: l’altrove sconosciuto, uno spazio metafisico fuori

dall’abitudine del nostro sguardo, ciò che c’è ma non si vede, il racconto di ciò che per definizione non è raccontabile.

Il confine tra scena e osceno, tra visibile e invisibile, è il territorio di questa indagine che si svolge sull’orlo della quarta parete e che tecnicamente sperimenta la performatività attraverso – sistemi empatici di scomposizione -condivisi tra attori e collaboratori pubblico.

Alle ore 21.30

Le microcanzoni e braccio elettrico

Concerto di Vincenzo Vasi in Larghetto Santa Maria Greca a Corato.

 

Per biglietti, prenotazioni e informazioni è possibile telefonare al numero 3884643132.

Qui su facebook: https://www.facebook.com/VersoSudEcosistemaCulturale

 

“Verso Sud” è un progetto di arte pubblica e arti performative curato dall’APS Lavorare stanca. L’edizione 2023 ha per titolo e per tema “Rifioriture” e quest’anno articolerà il suo programma tra Corato, Andria e Bitonto.

Nato nel 2015 nella Murgia del nord barese, “Verso Sud” ha l’obiettivo di costruire nuovi orizzonti relazionali e sociali attraverso la contaminazione discipline e linguaggi artistici differenti (poesia, letteratura, musica, teatro, arte, installazioni e altro), attività performative

site specific, azioni di arte pubblica e progetti educativi multidisciplinari.

“Verso Sud” lavora per la costruzione di un ecosistema culturale fatto di persone, organizzazioni, luoghi e progetti.

L’associazione di promozione sociale Lavorare Stanca è attiva in Puglia dal 2015 e partecipa al FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo 2022-2024 come progetto multidisciplinare. Il progetto è sostenuto anche da Regione Puglia, Comune di Corato, Comune di Bitonto e Comune di Andria.

Gli artisti

Claudia Fabris nasce a Padova nel 1973.

Progetta spazi, installazioni e interventi performativi che creano relazioni e sinergie tra la parola e la visione, lo spazio, l’ascolto e il gusto, in un percorso di ricerca artistica che trova nel corpo il proprio fulcro, coinvolgendo gli spettatori su differenti piani percettivi nella convinzione che la Bellezza e lo stupore silenzioso che genera possano ancora ricondurre ogni uomo allo spazio intimo e sacro della propria anima.

Ricercatrice indipendente nel campo della danza e del teatro contemporaneo, Erika Di Crescenzo lavora come regista e coreografa, davanti e dietro le quinte. La sua pratica artistica è agganciata agli studi sui temi della coscienza e i suoi stati, abbracciando diverse discipline del pensiero e del corpo, dalle pratiche somatiche, alla filosofia del linguaggio.

Vincenzo Vasi: punto di riferimento del mondo della sperimentazione e presente sulla scena internazionale da più di 25 anni è noto al grande pubblico per le collaborazioni con Vinicio Capossela, Mike Patton e Cesare Cremonini nell’ultimo album “Possibili Scenari”. Compositore polistrumentista versatile e dallo stile surreale – suona basso, theremin, marimba, vibrafono, tastiere e voce – è considerato uno dei musicisti più eclettici in Italia. Il suo stile spazia trasversalmente dalla sperimentazione elettronica sino al pop d’autore.

‘VERSO SUD’ 2023 “RIFIORITURE”

DOMENICA 24 SETTEMBRE A CORATO DUE PERFORMANCE

Caffè della Controra, In viaggio con la cameriera,

Solitudo. Visioni per una comunità creativa itinerante

Con Claudia Fabris Doriana Crema, Fabio Castello, Raffaella Tomellini, Simona Ceccobelli

 

Un caffè della controra e due performance in programma domenica 24 settembre a “Verso Sud” il festival di sperimentazioni culturali, arte pubblica e arti performative organizzato dall’APS Lavorare Stanca.

Alle ore 10.00 – 16.00

In viaggio con la cameriera

In macchina con l’artista Claudia Fabris, partenza da Piazza Abazia a Corato.

A spasso nella poesia con una poetessa al volante per le strade della Murgia.

Claudia Fabris vive gentilmente nomade. Ci sono due luoghi in cui si sente veramente a casa, la lingua italiana e la mia macchina. Attraversare un paesaggio che non conosce cantando è una delle gioie della sua vita.

Questa performance è un invito al viaggio, nella sua macchina, con le sua parole e con la stupefacente comunità provvisoria del cruscotto.

Durante il viaggio in macchina con chi vorrà condividere con lei l’abitacolo, Claudia Fabris traccerà storie e mappe, geografie della coscienza a partire dai personaggi che più vi colpiranno di quella comunità. Saranno dialoghi amorosi perchè senza dirlo a nessuno si farà filosofia e non esiste filosofia senza eros, senza l’amore fisico per la sapienza, che è un sapore e si sente in corpo. E poi andremo a cercare per farne mazzolini da regalare. Saranno antologie.

Alle ore 11.30

Caffè della Controra

Con gli artisti

Alle ore 19.30

Solitudo.Visioni per una comunità creativa itinerante. Condivisione pubblica.

Solitudo è un progetto di comunità itinerante che si è sviluppato a partire dall’esperienza laboratoriale e dalla condivisione di pratiche sul movimento. L’azione performativa incontra via via temi e spazi, accogliendo nuovi partecipanti per realizzazioni spontanee e inclusive. Un oggetto accompagna da sempre il lavoro: l’asse di legno. L’asse strumento di mediazione tra il corpo e lo spazio realizza immagini e visioni per un tempo creativo e performativo.

Durante il workshop l’attenzione si rivolge all’origine del movimento in relazione allo spazio, in connessione con il sé, attraverso un viaggio di consapevolezza in dialogo con gli altri corpi e con le assi. Il workshop termina con una restituzione aperta a tutti della durata di circa 30 minuti e al termine il pubblico potrà essere invitato a partecipare ad un’azione che diventa collettiva, in un processo maieutico, che fluisce con naturalezza dai performers ai fruitori.

Per biglietti, prenotazioni e informazioni è possibile telefonare al numero 3884643132.

Qui su facebook: https://www.facebook.com/VersoSudEcosistemaCulturale

 

“Verso Sud” è un progetto di arte pubblica e arti performative curato dall’APS Lavorare stanca. L’edizione 2023 ha per titolo e per tema “Rifioriture” e quest’anno articolerà il suo programma tra Corato, Andria e Bitonto.

Nato nel 2015 nella Murgia del nord barese, “Verso Sud” ha l’obiettivo di costruire nuovi orizzonti relazionali e sociali attraverso la contaminazione discipline e linguaggi artistici differenti (poesia, letteratura, musica, teatro, arte, installazioni e altro), attività performative

site specific, azioni di arte pubblica e progetti educativi multidisciplinari.

“Verso Sud” lavora per la costruzione di un ecosistema culturale fatto di persone, organizzazioni, luoghi e progetti.

L’associazione di promozione sociale Lavorare Stanca è attiva in Puglia dal 2015 e partecipa al FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo 2022-2024 come progetto multidisciplinare. Il progetto è sostenuto anche da Regione Puglia, Comune di Corato, Comune di Bitonto e Comune di Andria.

 

Corato 21 settembre 2023

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.