Principale Italpress news La Roma vince al debutto in Europa League, 2-1 allo Sheriff

La Roma vince al debutto in Europa League, 2-1 allo Sheriff

TIRASPOL (MOLDAVIA) (ITALPRESS) – La Roma batte 2-1 lo Sheriff in Moldavia e conquista i primi tre punti del girone G di Europa League. Un autogol di Kiki su un tiro di Paredes e il secondo sigillo stagionale di Lukaku valgono la vittoria nel gruppo con Slavia Praga (3 punti all’esordio dopo il successo in trasferta sul Servette). Timida, poco decisa nei contrasti e con poca fluidità di possesso, la Roma sembra una lontana parente di quella che ha travolto l’Empoli nello scorso turno di campionato. A questo si aggiunge anche una nota stonata dall’infermeria. Al 28′ si ferma infatti Renato Sanches che chiede il cambio e viene sostituito da Paredes. I ritmi non cambiano e la prima occasione da gol ce l’ha lo Sheriff. Al 35′ Talal effettua un cross in area, Mbekeli anticipa Karsdorp e col destro colpisce il palo. La risposta è affidata ad El Shaarawy: l’italoegiziano scatta in profondità e tenta senza successo il diagonale col destro. La Roma però va negli spogliatoi in vantaggio di un gol grazie ad un regalo dello Sheriff. Al quarto minuto di recupero una punizione dalla lunga distanza di Paredes è deviata prima da Talal e poi da Kiki. E’ di quest’ultimo il tocco decisivo che spiazza Koval, anche se la Uefa assegna il gol al centrocampista argentino. Al 57′ lo Sheriff pareggia. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo e di una mischia in area, è Tovar ad uscire vincitore e a calciare in rete col destro. Mourinho ricorre ad un triplo cambio: fuori Aouar, Zalewski ed El Shaarawy; dentro Bove, Spinazzola e Dybala. E’ l’argentino che avvia l’azione del 2-1 al 65′, ma gran parte del merito è di Cristante che col tacco libera al tiro Lukaku: al resto pensa il belga con un dribbling in area e il mancino vincente. Nel finale all’89’ il solito Cristante sfiora il 3-1, mentre lo Sheriff (che chiude in 10 per rosso a Fernandes) protesta per un’uscita di Svilar su Talal in area. Per l’arbitro e il var non c’è rigore. E la Roma si gode i tre punti in vista del prossimo impegno contro il Servette del 5 ottobre.– foto LivePhotoSport – (ITALPRESS).

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.