Principale Arte, Cultura & Società Straordinario successo per il Columbus International Award 2023

Straordinario successo per il Columbus International Award 2023

di Massimiliano Ferrara

Lo scorso 22 maggio, alle ore 16, ha avuto luogo la 3a edizione del COLUMBUS INTERNATIONAL AWARD.

Si è trattata della prima edizione dal vivo dato che i primi due appuntamenti si erano svolti necessariamente in  remoto a causa delle chiusure forzate Covid19.

Un evento che ha lasciato i partecipanti, il pubblico accorso, i relatori, gli ospiti, le istituzioni e i premiati senza parole. In particolare hanno apprezzato la cura per il dettaglio e la gestione ben coordinata.

Andiamo per ordine.

Ospitata in una meravigliosa cornice, quella della Pinacoteca di Amelia (Terni) sita la secondo piano del Museo Civico Archeologico “Edilberto Rosa”, dove storia, cultura e arte si interscambiano suscitando emozioni uniche, il premio si è svolto alla presenza di un numeroso pubblico.

Fondato dal Dott. Massimiliano Ferrara, Presidente di Fondazione ITALY, è stato organizzato da MaMa communication, in collaborazione con il Comune di Amelia, UNITED International Media Partners, Strada dei Vini Etrusco Romana e Condotta Slow Food Terre dell’Umbria Meridionale e con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Terni, naturalmente del Comune di Amelia e di AmeliaMusei.

Il COLUMBUS INTERNATIONAL AWARD ha visto come Support Partners il portale AdviceTourism, il Primo Portale Turistico Internazionale Senza Commissioni (www.advicetourism.com) e Web Italy Store, lo store delle eccellenze italiane.

La bellissima sigla di apertura così come la sigla finale con i titoli di coda ha visto anche quest’anno la partecipazione del Dammen Quartet, il suono inimitabile di un quartetto d’archi tutto al femminile, formato da Ianina Iancovenco – primo violino, Elisabetta Ligresti – secondo violino/cajon, Alexandra Butnaru – viola, Sunah Choi – violoncello.

Condotto dal giornalista Riccardo Regi, che ha ben saputo coordinare tempi, ingressi e relatori, ha avuto inizio con i saluti del Presidente della Provincia di Terni e Sindaco di Amelia Dott.ssa Laura Pernazza che ha sottolineato l’importanza degli incontri culturali e ha ringraziato gli organizzatori per aver scelto Amelia, rimandando la storia che lega questo bellissimo luogo a Cristoforo Colombo e alla famiglia Geraldini al relatore Prof. Edoardo D’Angelo. Ha ricordato anche che Amelia è sempre stata ed è al centro della cultura.

Ha poi preso la parola il fondatore e organizzatore del prestigioso premio internazionale il Dott. Massimiliano Ferrara, editore di Italian’s News, che ha ringraziato le istituzioni per il fattivo aiuto, ha dato il benvenuto al pubblico sottolineando la sua felicità, ed anche emozione, per essere in un luogo che perfettamente si lega al premio, “un luogo intriso di arte, cultura e storia, un percorso, una navigazione nel tempo che con il Columbus facciamo da 3 anni verso la rotta del sapere, della verità storica e del riconoscere alle eccellenze italiane la giusta e meritata stima”. Ha ringraziato il Comitato Organizzatore, in particolare Maria Rosa Borsetti e Marina Bertucci, che insieme a Ferrara formato MaMa communication, per il loro profuso lavoro, gli artisti che hanno dato un importante tocco d’arte all’evento per la donazione delle opere ed i premiati “perchè è grazie anche a questi premiati, persone e aziende, che l’Italia è stata, è e sarà sempre ricordata nel mondo come patria del saper fare, dello studio, della dedizione, della cultura, quella con la c maiuscola, e  dell’eccellenza. Lo dimostrano secoli di storia, arte e cultura disseminata nel mondo, anche se dimentichiamo troppo facilmente di essere in un Paese meraviglioso e eccellente, magari a volte purtroppo bistrattato da una certa politica e/o da politicanti non riconoscenti”.

E’ intervenuta poi l’Assessore alla Cultura Elide Rossi che, dando il benvenuto, anche lei si è detta molto entusiasta di ospitare il COLUMBUS INTERNATIONAL AWARD in una delle città più antiche d’Italia. Soffermandosi sulla ricchezza archeologica, sulla bellezza della natura e sul turismo che caratterizza Amelia, ha apprezzato molto la connessione internazionale offerta dall’evento e ha chiuso ricordando l’importante appuntamento del 2024, anno del “Turismo delle Radici”.

La Strada dei Vini Etrusco-Romana è poi intervenuta, per voce del Presidente Luigi Petrangeli, che promuove l’enoturismo locale e umbro, grazie anche al Coordinamento Regionale di cui l’associazione fa parte. Petrangeli ha rivolto un appello, sia agli italiani sia ai residenti all’estero che ai turisti,  a visitare le cantine di Amelia e dell’Umbria.

Cantine Zanchi ha poi raccontato il vino di Amelia per voce di Flores Zanchi che ha ben illustrato lo scrigno della biodiversità che contraddistingue questo meraviglioso territorio pieno di sapori. La sfida per Amelia? L’attrattiva per il territorio, facendo leva sull’olio e anche agli antichi cloni di vini locali. Zanchi ha l’unico vigneto dell’Umbria per la tutela e la salvaguardia dei vitigni in via d’estinzione.

Si è dato poi la parola al Prof. Edoardo D’Angelo che con un’ampio e oltremodo interessante racconto storico-culturale ha incantato il folto pubblico presente che in totale silenzio si è arricchita, dati anche i particolari e i dettagli narrati. Colombo, Amelia, la Famiglia Geraldini, i reali, i viaggi, la Chiesa: un meraviglioso viaggio che ha ripercorso secoli di storia e relazioni internazionali. Lunghissimo e molto interessante e articolato il curriculum del Prof. D’Angelo che è dottore della Sorbona, professore ordinario di Letteratura latina medievale e umanistica presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa”, con Dottorato Honoris Causa del Ministère des Affaires Entrangères et du Dévéloppement, Université de Caen-Normandie (Francia).

Si è passati così alle premiazioni, sezione Amazing.

Il primo a essere stato chiamato dal conduttore Regi è stato Pasqualino Buonfiglio, Presidente di Social Future Project, impegnato in importanti progetti sociali in Italia e all’estero. Buonfiglio si è soffermato sul volontariato, sull’esigenza di unità e sulla pericolosità dei revisionismi storici e offese all’Italia. A Buonfiglio è stato consegnato l’opera dell’artista Linda Lucidi dal titolo “Ebbro di stelle”, un acrilico su tela, 50×50  cm… Motivazione del premio: “Per il suo profuso impegno in ambito sociale e internazionale. In particolare per l’attività di volontariato in Italia e Africa e in tema di prevenzione ed emergenza ambientale”.

Si è passati poi ai saluti della premiata Alexia Melocchi, Produttrice cinematografica e Presidente DIVE – Donne Italiane che Vivo all’Estero di Los Angeles, autrice e podcast show host che ha fatto giungere, attraverso un video, i suoi saluti e ringraziamenti direttamente da Cannes, dov’era impegnata per lavoro e non ha potuto raggiungere in tempo il luogo dell’evento. La produttrice cinematografica riceverà il premio direttamente a Los Angeles e l’opera che le è stata donata è dell’artista Mimmo Camassa, “La Vergine del mare”, un’eccellente icona, tempera su tavola con lamina d’oro, 35×50 cm.. Motivazione del premio:  “Per la sua instancabile attività di diffusione e tutela della cultua italiana in America, sia in ambito associativo che cinematografico”.

Altra premiata Cristiana Pegoraro, Pianista internazionale, Presidente di Narnia Arts Academy e Direttore Artistico di Narnia Festival che ha ricevuto il COLUMBUS INTERNATIONAL AWARD 2023 con la seguente motivazione: “In lei il pianoforte, nobile strumento musicale, ha trovato dimora”. Pegoraro si è detta felice e orgogliosa di ricevere quest’ulteriore riconoscimento, lei che trascorre molto tempo anche in America per lavoro e che più volte ha suonato proprio al Columbus Day. Alla bella domanda del conduttore Regi su cosa dedicherebbe a Cristoforo Colombo, la pianista ha pensato a una sua composizione, suonata anche alle Nazioni Unite, dal titolo “Sailing Away”, inizio di un “viaggio a vele spiegate in mare alla scoperta di quello che sarà la vita”, così l’ha descritta la pianista. A lei l’opera dell’artista Orietta Rubinia, “Gli Innamorati”, tecnica mista su tela con sale, smalti e acrilico, 50×50 cm..

Ha chiuso la sezione Amazing David Petrarca, Regista, Produttore televisivo e Direttore Artistico, noto al pubblico anche per “Il Trono di Spade”, che ha parlato delle sue origini italiane (Campobasso e Lucca), della cultura italiana che porta nel cuore, del suo aver trovato in Amelia casa, dell’orgoglio italiano e di essere stato accolto nella comunità. Per il noto regista l’opera dell’artista Antonella Nelli dal titolo “Essenza”, tecnica mista su tela, 50×70 cm.. La motivazione del premio è stata la seguente: “Per gli eccellenti risultati raggiunti in ambito cinematografico e artistico a livello internazionale”.

Conclusa la Sezione Amazing è stata la volta delle aziende premiate, la Sezione Excellence, l’orgoglio, l’eccellenza italiana nel mondo, la novità dell’edizione 2023.

La prima azienda è stata Best Color Make Up. Il titolare Salvatore Angelo Izzo, dopo aver illustrato le eccellenze raggiunte dai loro prodotti Made in Italy, ha ricevuto il premio direttamente dalle mani dell’artista Natali Ferrary dal titolo “La zebra con le collane”, tecnica mista, 50×50 cm.. Best Color Make Up ha ricevuto il COLUMBUS INTERNATIONAL AWARD 2023 con la seguente motivazione: “Il make up tutto italiano che ha fatto dell’eccellenza il proprio segno distintivo”.

Si è passati così a Otofarma. Il Presidente Rino Bartolomucci ha illustrato l’ampia azione socio sanitaria svolta in questi lunghi anni e il modo innovativo di vedere l’impresa Otofarma, così come dell’importante approccio alla vera telemedicina. Otofarma vanta la presenza in oltre 2.000 farmacie sparse in tutta Italia. L’opera d’arte che ha ricevuto è dell’artista Vanna Laera – Soul Emotion dal titolo “Essenza di luce”, tecnica Silk ArtMis, supporto tessile in misto lino, dettaglio ricamo a rilievo, 40×70 cm.. Questa la motivazione:  “Per essere l’espressione dell’eccellenza italiana, pionieri e ricercatori in telemedicina e per il servizio socio sanitario imprenditoriale svolto in questi anni”.

Il terzo premiato della sezione Excellence è stato il progetto Amerino Tipico che ha visto l’intervento del loro portavoce Marco Filippucci che ha parlato non solo della necessità di fare squadra ma anche dell’urgenza di un cambio di rotta, cambio di mentalità, esaltazione del territorio come risorsa unica e da tutelare con un’importante ruolo svolto dalle istituzioni interessate. La motivazione: “Per aver esaltato l’eccellenza dell’Amerino e aver posto in essere una serie di azioni integrate per la strategia territoriale del cibo del paesaggio amerino, promosso da ben 11 amministrazioni”. L’opera assegnata a Amerino Tipico, dal titolo “Distesa di papaveri”, è dell’artista Pietra Barrasso, acrilico su tela, 40×50 cm..

Infine 958 Santero, eccellenza della spumantistica italiana e non solo, che ha parlato delle importanti cifre aziendali e della veste artistica e grafica che caratterizzano alcuni loro prodotti, ormai ampiamente introdotti sul mercato e sempre al passo con i tempi. La motivazione: “Per aver portato, dal lontano 1958, l’eccellenza spumantistica italiana, e non solo, nel mondo e diffuso il saper fare e il sapore anche in importanti eventi nazionali e internazionali”. Alessandro Mustarelli, in rappresentazna dell’azienda, ha ricevuto l’opera d’arte dell’artista Tamara PierbattistiCome dentro … così fuori”, olio su tela trattata con malta sabbiata, 50×50 cm..

Si è così conclusa la terza edizione del COLUMBUS INTERNATIONAL AWARD con ampia, anzi ampissima soddisfazione da parte degli organizzatori e delle istituzioni e realtà associative coinvolte. Pubblico entusiasta.

A conclusione c’è stata la distribuzione degli Attestati di Partecipazione a tutte le persone e realtà coinvolte.

Infine nel chiostro gli addetti ai lavori, gli ospiti, i premiati, gli artisti e il pubblico intervenuto hanno potuto deliziarsi con vere, autentiche eccellenze di Amelia e dell’Umbria: formaggi, salumi, olio EVO, vini e altri prodotti tipici che hanno lasciato un’ulteriore emozione in questa giornata piena di cultura, arte ed eccellenza. Il tutto è stato sapientemente organizzato e allestito dai partners di Amerino Tipico e ha visto protagonisti i vini della Cantina Sandonna di Giove (Tr) e quelli delle Cantine Zanchi di Amelia (Tr), l’Olio e.v.o. Monovarietale di Rajo del Frantoio Suatoni di Amelia, la Fava cottòra dell’Amerino – Presidio Slow Food del Consorzio della Fava Cottora ed i prodotti di norcineria della Società Agricola F.lli Tamburini di Montecastrilli (Tr). Si è così voluto omaggiare il COLUMBUS INTERNATIONAL AWARD, confermando la necessità di un lavoro coordinato e che solo con l’unione e la messa in campo delle risorse di tutti si possono raggiungere eccellenti risultati e un’eccellente comunicazione.

Importante ruolo nella comunicazione ha ricoperto UNITED International Media Partners ad oggi formato da ben 14 Media Partners Internazionali, ovvero Italian’s News, Radio Vaticana-Hola mi gente (Stato del Vaticano), Radio La Luna-Musicalissima (Argentina), La Gazzetta italo-brasiliana (Brasile), WRHU Radio Hosfra-Sabato Italiano (New York), La Voce d’Italia (Spagna), Radio Internazionale Genk-ITALIA in diretta (Belgio), GIA – Giornale Italo Americano, Radio Blu Italia (Australia), Radio ICN (New York), Il Marco Polo (Canada), Christopher Magazine, The Heart of Showbusiness (America) e Italian’s News Radio.

L’orgoglio italiano, l’italianità e le eccellenze italiane hanno una voce in più, un nuovo canale di diffusione perchè INSIEME … si è più forti!

Un particolare ringraziamento a Goffredo Palmerini per il prezioso aiuto.

L’appuntamento con il COLUMBUS INTERNATIONAL AWARD è per il 2024 ma fino ad allora non mancheranno di certo le sorprese.

Video completo dell’evento:

YouTube player

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.