Principale Politica ‘Unire e non dividere, unità rafforza l’Italia’

‘Unire e non dividere, unità rafforza l’Italia’

“L’unità rafforza l’Italia” e la forza dei sindaci sta proprio nel “saper unire e non dividere”, ha detto Mattarella ricordando anche “il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero”.

Bergamo e Brescia sono capitali italiane. Insieme, per rilanciare il ruolo di due città importanti che hanno molto sofferto durante il periodo della pandemia. Le cerimonie di inaugurazione si sono svolte al teatro Grande della Leonessa d’Italia alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella, e al Teatro Donizetti con il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

“Voi raccogliete, nel nord del nostro Paese, lo stesso testimone di Procida, a conferma dell’unità che rafforza l’Italia”, ha detto Mattarella. Il presidente della Repubblica ricorda che le due città durante la pandemia “non si erano fermate” e che “la tenacia è valore di questi territori, così come, appunto, la solidarietà”. La cultura viene definita da Mattarella “grande ricchezza”, “forza vitale”, ma anche “coraggio di superare presunti antagonismi, di scavalcare muri, di uscire dagli schemi”.

Mattarella affronta il tema della della guerra in Ucraina e ribadisce che l’Italia sta “dalla parte di chi è aggredito” e “lotta per la propria indipendenza e libertà”. “Siamo consapevoli che nella costruzione di una pace giusta la cultura, nella sua dimensione universale, è chiamata a giocare un ruolo”.

Sangiuliano dal Teatro Donizetti di Bergamo dice: “La cultura è il punto di partenza quando c’è da ricostruire dopo un periodo di tragedia. E darà impulso anche alla rinascita sociale ed economica”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.