Principale Cronaca L’acqua che serve la Puglia, al via l’intesa tra Aqp e Legambiente

L’acqua che serve la Puglia, al via l’intesa tra Aqp e Legambiente

Acquedotto Pugliese (AQP) e Legambiente danno vita al progetto congiunto “L’acqua che serve la Puglia”, con un protocollo d’intesa siglato a Bari nella Sala del Consiglio del Palazzo dell’Acqua, dal presidente di AQP, Domenico Laforgia e dal presidente del comitato regionale pugliese dell’associazione ambientalista, Ruggero Ronzulli, alla presenza del presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani, e della consigliera d’amministrazione AQP con delega alla sostenibilità, Rossella Falcone.

A testimonianza ed a condivisione della cultura dell’acquasostiene il presidente di AQP, Domenico Laforgianasce questa intesa che ci vede impegnati con Legambiente nel formare, informare e sensibilizzare sull’importanza del bene principale per la vita. Generiamo valori sostenibili perché, da sempre, ci impegniamo a connettere comunità e territori prendendoci cura dell’acqua, dell’ambiente e delle persone. Per AQP, per la sua stessa natura la missione è legata all’acqua pubblica. Puntiamo ad un’economia attenta, che si concretizza in azioni e innovazioni per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Gli eventi economici, sociali e ambientali pongono lo sviluppo sostenibile al centro delle aspirazioni della comunità globale. L’intero Paese insieme alle Regioni sono impegnati a definire una strategia di lungo periodo per traguardare tale obiettivo. Sono fiero di questo ulteriore progresso di AQP che, puntando alla massima efficienza in difesa dell’ambiente anche grazie all’ammodernamento degli impianti, a partire da quelli depurazione per il riuso della risorsa idrica, sta avendo un ruolo importante nella transizione energetica”.

La grande sfida per la transizione ecologica ed energetica deve vedere, sempre più, lavorare in sinergia associazioni, istituzioni coraggiose e aziende innovative per raggiungere gli obiettivi sottolinea il presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafanidelle nuove direttive e strategie europee su cui si innesta anche il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. In questo scenario la nostra associazione da una parte vigilerà affinché gli investimenti dei fondi europei siano spesi correttamente e nella giusta direzione, e dall’altra sarà da stimolo nei confronti delle aziende affinché investano in sostenibilità ambientale ed energetica. Acquedotto Pugliese può giocare un ruolo importante con il lavoro di efficientamento del sistema depurativo a servizio dei cittadini pugliesi, ma anche in ambito di economia circolare con il trattamento dei fanghi di depurazione, in quello energetico con la spinta all’autoproduzione con la diffusione di impianti fotovoltaici, del mini idroelettrico e di produzione e cogenerazione a biogas”.

Nel 2021 Acquedotto Pugliese ha aderito al Global Compact, un patto internazionale siglato tra le aziende di tutto il mondo e le Nazioni Unite con lo scopo di perseguirespiega la consigliera d’amministrazione AQP con delega alla sostenibilità, Rossella Falconeiniziative, progetti e comportamenti in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. L’attuale CdA ha dato un notevole impulso allo sviluppo della politica di sostenibilità di Acquedotto Pugliese prevedendo l’istituzione di un Comitato della Sostenibilità e approvando il nuovo Piano di Sostenibilità dell’azienda 2022-2024. Iniziamo la parte centrale delle nostre attività previste nel triennio con questa intesa, sapendo che le nuove e più impegnative sfide che ci saranno affrontate e vinte nel segno dell’innovazione e della condivisione degli obiettivi”.

Questo protocollo non fa altro che consolidare e rafforzare il lungo rapporto tra Legambiente Puglia e Acquedotto Pugliese, mettendolo a sistemaaggiunge il presidente del comitato regionale, Ruggero Ronzulliin un percorso importante per il nostro territorio regionale. La risorsa Acqua è al centro della nostra vita quotidiana e oggi più che mai deve essere protagonista anche delle grandi sfide che ci aspettano per la transizione ecologica ed energetica. In una Regione come la Puglia, priva di grandi bacini idrici, il corretto utilizzo e la massima valorizzazione dell’acqua deve essere al centro delle azioni e scelte politiche future. La strada che AQP ha intrapreso anche in ottica di sostenibilità ambientale e energetica deve essere da esempio di come anche le grandi aziende possono realmente dare il proprio contributo nel contrasto ai cambiamenti climatici”.

Link intervista presidente di AQP, Domenico Laforgia 

https://drive.google.com/file/d/1JZtXpLVdp0XsOhaKAfq_EXhpxqyEUFPF/view?usp=share_link

Link intervista presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani 

https://drive.google.com/file/d/1OgyOWcybtczmijIyRJCvBUewUl8zo-Yi/view?usp=share_link

Link intervista consigliera d’amministrazione AQP, Rossella Falcone 

https://drive.google.com/file/d/1MwbtarEseh-Rbuz3-Q0mUiCRCSIOT3nA/view?usp=share_link
Link intervista presidente Legambiente Puglia, Ruggero Ronzulli

https://drive.google.com/file/d/1AhkE-Q2o1pqVyOVKjpR6dO_KNjTxxmQl/view?usp=share_link

Link immagini di copertura

https://drive.google.com/file/d/1l8mwmbBMVxfRdg_BsNehunvCmbkIy05f/view?usp=share_link

**********************

L’acqua che serve la Puglia” – Con la sottoscrizione dell’intesa prendono il via una serie di attività congiunte che saranno portare avanti nel 2023. Questo il calendario:

Gennaio

Lancio del progetto e del percorso il 21 gennaio con la partecipazione del presidente nazionale Stefano Ciafani e il prof. Vincenzo Schettini (La fisica che ci piace). Un incontro pubblico con la presenza di studenti e un confronto tra i due partecipanti. Sede evento: Martina Franca.

Febbraio

Il 2 febbraio ricade la Giornata Mondiale delle Zone Umide; in occasione di questa giornata sarà organizzato da Legambiente un evento dal contenuto sul tema specifico con una giornata di open day su un depuratore divenuto simbolo di creazione di zone umide artificiali come quello di Melendugno e/o quello di Castellaneta dove sono presenti le trincee drenanti. Periodo indicativo: dal 2 al 5 febbraio.

Marzo

Nel mese di marzo ricade la Giornata Mondiale dell’Acqua e a tal fine Legambiente organizzerà il FORUM ACQUA dedicato a questa importantissima risorsa. L’evento si svolgerà a Bari (location in definizione). Periodo indicativo: tra il 20 e il 26 marzo

Aprile

Realizzazione del nuovo Forum Energia in cui AQP fornirà il proprio contributo con testimonianza ed interventi in cui sarà fondamentale dimostrare come anche una grande industria può essere una buona pratica in ambito sia di produzione di energia, sia di efficientamento energetico del proprio percorso e di autoproduzione. Periodo indicativo tra il 17 e il 23 aprile.

Maggio

Il mese di maggio si caratterizza per la campagna organizzata da Legambiente “Storia di Spiagge e Fondali Puliti”. Aqp contribuirà con interventi e testimonianze a sensibilizzare cittadini e scuole su corretto utilizzo degli impianti idrici e fognari per non compromettere il sistema di depurazione e soprattutto il mare. Periodo previsto 13\14 maggio

Giugno

Nel mese di giugno avrà inizio (e continuerà fino alla metà del mese di luglio) la seconda edizione di Festambiente Puglia organizzata da Legambiente: il tema dell’acqua è fondamentale per portare nei territori di interessi azioni di formazione, sensibilizzazione e testimonianze dirette, su in sistema complesso e fondamentale per il bene di tutti noi. Periodo previsto dal 16 giugno all’8 luglio

Luglio

Il mese di luglio è caratterizzato per Legambiente per l’arrivo della campagna storica di Goletta Verde. In tale occasione diviene fondamentale porre l’attenzione sulle attività di innovazione e manutenzione dei depuratori in cui AQP investe e all’interno delle attività di supporto a Goletta ci sarà un focus specifico per illustrarle. Periodo previsto tra il 20 e il 30 luglio

Settembre:

A fine settembre torna Puliamo il Mondo e sarà organizzata una giornata in cui tutto il personale AQP possa essere protagonista di attività di pulizia di aree e spazi di alcune città di riferimento (Bari o altre in cui ci sono i depuratori). Periodo previsto 23\24 settembre

Ottobre

Nel mese di ottobre sarà organizzato da Legambiente il Forum Agricoltura in cui è importante parlare del tema del riutilizzo dell’acqua, un tasto dolente per la Puglia. Quella stessa regione che però soffre di grave crisi idrica e che preferisce “buttare” l’acqua affinata e depurata in mare e non riutilizzarla come anche indica il Piano di Tutela delle Acque. Periodo previsto tra il 10 e il 18 ottobre

Novembre

Il mese di novembre è dedicato all’Ecoforum Puglia in cui si fa il punto della situazione sull’economia circolare. Il ruolo di AQP è importante sia per la gestione dei rifiuti, con la società Aseco, sia per la problematica della gestione dei fanghi di depurazione che ancora in Puglia rappresenta un tema delicato. Periodo previsto tra il 6 al 18 novembre

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.