Principale Arte, Cultura & Società Taranto – Due realtà insieme per la cultura del mare: Lega Navale...

Taranto – Due realtà insieme per la cultura del mare: Lega Navale e Asd Enjoy your Dive

COLLABORAZIONE TRA LEGA NAVALE TARANTO E
ASD ENJOY YOUR DIVE TARANTO

Il 2023 per Taranto si apre con una bella e interessante intesa tra due realtà del territorio che puntano a fare e fare bene per lo sviluppo e la promozione della cultura del mare nel territorio jonico.

La Lega Navale Italiana sezione di Taranto e l’asd Enjoy your Dive Taranto hanno siglato infatti un protocollo di intesa che le vedrà collaborare e far fronte comune per promuovere, incoraggiare e sostenere la tutela e la salvaguardia dell’ambiente marino, nonché la pratica del diving e delle attività nautiche, accordo che verrà formalizzato nella serata di domenica 22 Gennaio presso i locali della sezione di Taranto della Lega Navale Italiana tra i due presidenti degli Enti, il dott. Flavio Musolino per la Lega Navale e la dott.ssa Ambra Aiello per la asd Enjoy your Dive Taranto.

L’accordo vede realizzarsi, quindi, la collaborazione tra un’ Ente nazionale, la Lega Navale Italiana, che ha tra i suoi scopi principali proprio la diffusione della cultura del mare, dello spirito marinaresco e della tutela dell’ambiente marino soprattutto tra i giovani, e una associazione sportiva, la asd Enjoy your Dive Taranto, che sulla cultura del mare e del fare ha basato ogni sua attività, puntando l’attenzione sulla promozione e valorizzazione della risorsa mare e del territorio in cui opera, intessendo collaborazioni e interazioni con vari stakeholder locali e nazionali, dall’Università degli studi di Bari al WWF, e creando eventi che pongono al centro di tutto il mare, la sua tutela e valorizzazione, rendendolo fruibile, tra l’altro, anche a persone diversamente abili.

Con il protocollo tra queste due importanti realtà Taranto si arricchirà sicuramente della possibilità di valorizzare ulteriormente la risorsa su cui ha basato la sua forza e importanza in passato sin dai tempi della Magna Grecia e su cui sta basando la sua rinascita attraverso la messa in pratica di attività ed eventi che mettono al centro il mare e la conoscenza, tutela e valorizzazione del suo patrimonio floro-faunistico (basta pensare alla pinna nobilis e ai cavallucci marini del mar Piccolo), la sua fruibilità da parte di tutti senza differenze tra normodotati o diversamente abili, con il conseguente sviluppo di una nuova idea di turismo alternativo e sostenibile, che non potrà che avere notevoli ripercussioni positive sulla crescita economica della città.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

Stampa Parlamento

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.