Principale Arte, Cultura & Società Università, Formazione & Scuola “Andreban Open Fair” a Trepuzzi con startup giovanili, laboratori e esperimenti...

“Andreban Open Fair” a Trepuzzi con startup giovanili, laboratori e esperimenti tecnologici

…e qualcuno li chiama ancora “ragazzini”! Modellazione e stampa 3D, pilotaggio di droni, videomaking fotografia e prototipazione digital i protagonisti dell’evento

Domenica 18 dicembre, dalle ore 11 alle ore 18, avrà luogo presso la biblioteca di comunità Bibliò di Trepuzzi (Lecce), la seconda edizione di “Andreban Open Fair“, realizzato dalla startup giovanile “Andreban” e comprendente l’esposizione di alcune startup insieme a laboratori ed esperimenti tecnologici.  “Tecnologia e innovazione a misura di comunità” è, non a caso, il sottotitolo dell’iniziativa 2022, volta a sperimentare gratuitamente tecnologie innovative come la stampa 3D, pilotaggio droni, produzione video, fotografia e prototipazione digitale attraverso laboratori di comunità e partecipativi.

Si è detto che “Andreban” è una startup giovanile, questi i nomi degli studenti che la animano: Andrea Amato, founder, (16 anni), Benedetta Coppola (16 anni), Davide Andrea Chiesa (15 anni), Davide Liaci (16 anni), Filippo Milanese (16 anni), Francesco Tarantino (46 anni), Giulia Diaferia (17 anni), Kevin Diego Timo (17 anni), Lucrezia Giaffreda (17 anni), Luigi Carratta (16 anni), Matteo Lucrezio (17 anni), Noemi Pezzuto (13 anni), Francesco Passabì (16 anni), Raffaele Pio Stefanelli (16 anni), Rebecca Pozzatello (16 anni), Sara Perrone (18 anni), Teresa Morabito (14 anni), Leonardo Barbato (15 anni) e Cristian Amaranto (15 anni). Oltre la metà sono studenti del Tecnico Economico e Informatico “Costa”, dell’Istituto “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce.

Oltre agli esperimenti in live, la giornata prevede talk con professionisti e imprenditori che hanno fatto della tecnologia la propria cifra di successo. Tra gli ospiti ci sarà il docente di informatica e auto-imprenditorialità dell’istituto Galilei-Costa-Scarambone di Lecce, Daniele Manni, il primo ad aver vinto il Global Teacher Award 2020. È atteso anche Federico Taddia, giornalista, autore e divulgatore scientifico, conduttore televisivo e radiofonico, tra le sue trasmissioni Screensaver su Rai3, Nautilus e Terza Pagina su Rai Cultura, Big Bang su Dea Kids. Tra gli imprenditori, interverrà Gino Amato conosciuto per l’esportazione dei suoi prodotti di macelleria in Italia e all’estero. Grazie ai social, l’imprenditore innovativo diffonde le proprie conoscenze in rete. Presente anche il gruppo informatico del liceo Banzi di Lecce, i Banzhack, i creativi digitali con gli occhi sul futuro e sempre alla ricerca di soluzioni ai problemi pensando “fuori dagli schemi” per modellare la scuola in base alle sfide che i tempi richiedono. I Banzhack presenteranno e introdurranno il loro progetto.

I ragazzi sono i protagonisti della fiera e ne è prova l’intervento dei rappresentanti del gruppo Startnet Youth Italia, organismo della rete multistakeholder StartNet composta da ragazze e ragazzi pugliesi, campani e lucani, dai 14 ai 26 anni che progettano, insieme ai partner della rete, azioni di cambiamento legate all’orientamento e alla transizione dalla scuola al mondo del lavoro. Anche “Andreban Open Fair” è un evento ed una iniziativa patrocinata da “Salentia”.

La partecipazione ai laboratori è gratuita.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.