Principale Cronaca Bingo, le difficoltà dei gestori delle sale e il successo online

Bingo, le difficoltà dei gestori delle sale e il successo online

Le bollette lievitate e la concorrenza online mettono in pericolo l’attività delle sale bingo sul territorio, alcune sentenze del TAR danno un po’ di respiro agli esercenti.

Il mondo del Bingo, quello delle migliaia di sale sparse su tutto il territorio italiano è alle prese con una serie decisioni e sentenze che possono determinare il destino di queste attività. Alle difficoltà del passato, si aggiungono quelle del presente. Ricordiamo che settore è stato uno dei più colpiti a causa della prolungata chiusura sia nei periodi di lockdown generalizzato, sia in seguito, quando invece molte altre attività avevano già riaperto i battenti.

Chiusure che hanno messo in serie difficoltà i gestori delle sale, spesso alle prese con ingenti costi fissi, a partire dalla locazione delle sale, spesso molto grandi e dunque onerose dal punto di vista degli oneri d’affitto e della gestione. Problemi che invece non sono stati affrontati e che non riguardano le sale virtuali, che permettono di giocare a bingo online su siti AAMS, comodamente da casa propria. Per questi operatori nessuna chiusura e dati in crescita proprio sul bingo online soldi veri.

Dal Consiglio di Stato al Tar, le decisioni sulle sale bingo

Ultima in ordine di tempo, la sentenza del Consiglio di Stato a seguito della richiesta di un concessionario di sale bingo. Il gestore aveva presentato un ricorso per chiedere l’annullamento della revoca della sua concessione sancita dal TAR del Lazio. Purtroppo per il gestore la revoca è stata ritenuta legittima, stabilendo che resta tale se non viene presentata una fideiussione idonea entro i termini stabiliti. Questa decisione testimonia le difficoltà in cui si trovano gli operatori del settore, che devono anche fronteggiare la concorrenza delle sale bingo online italiano.

Un po’ di respiro arriva invece da un’altra sentenza del TAR del Lazio, che ha confermato la sospensione delle richieste di pagamento dei canoni mensili, inviate ai gestori dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che fanno riferimento al secondo periodo di lockdown. Dunque almeno per il momento gli operatori non sono tenuti al pagamento dei canoni per il periodo indicato. I canoni si aggiungono ad altre problematiche che vengono vissute quotidianamente, ad esempio l’incremento delle bollette, che come molti gestori denunciano è pari al 150% e che pone a rischio chiusura tantissime sale.

Il successo del bingo online AAMS

Equiparabile al gioco della tombola, l’online bingo riscuote un grande successo tra fasce di giocatori diverse. Il settore del gioco legale beneficia dell’impatto della trasformazione digitale, che negli ultimi due anni, spinta dalla pandemia, sta vivendo un vero boom. Il 2021 ha mostrato una raccolta per il gioco online incrementata del 36% rispetto all’anno precedente. E, buona notizia per i giocatori, aumentano anche i premi. Guardando i dati relativi alle vincite dei giocatori nel 2021, il 34% sono determinate dal gioco fisico e il 66% da quello online.

Gli amanti della tombola online soldi veri non avranno difficoltà a trovare sale adatte alle proprie esigenze sui siti legali. Ad esempio sul sito Eurobet, bingo online è una sezione con sale di diverso colore e dai nomi affascinanti, come Sala Rubino, Sala Diamante e così via, caratterizzate da specifiche e costi diversi. In questo modo si adattano alle esigenze di giocatori con differenti budget a disposizione. Ricordiamo che sebbene simile alla tradizionale tombola, il bingo online è classificato come gioco d’azzardo. Pertanto va praticato con prudenza e solo sui siti con regolare concessione per l’Italia.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.