Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori La stella iraniana della Coppa del Mondo piange l’amico ucciso per aver...

La stella iraniana della Coppa del Mondo piange l’amico ucciso per aver festeggiato la sconfitta con gli USA

Coppa del Mondo

Il centrocampista iraniano Saeid Ezatolah ha detto che il suo cuore è “in fiamme” dopo aver appreso che un amico d’infanzia è stato ucciso per aver celebrato la vittoria degli Stati Uniti contro l’Iran. Martedì sera l’Iran è stato eliminato dalla Coppa del Mondo dagli Stati Uniti in Qatar, suscitando reazioni contrastanti da parte dei sostenitori pro e anti-regime. Molti si erano rifiutati di sostenere la nazionale in risposta alle proteste antigovernative scatenate dalla morte in custodia di Mahsa Amini che stanno attanagliando il Paese nelle ultime settimane, celebrando quindi, con fuochi d’artificio, la vittoria degli USA contro la squadra nazionale di calcio iraniana, che molti vedono come un simbolo della Repubblica islamica. 

Difensore iraniano piange l’amico ucciso

Il centrocampista di 26 anni, difensore della nazionale iraniana Saeid Ezatolahi, che ha giocato nella partita degli Stati Uniti ed è di Bandar Anzali, ha rivelato di essere cresciuto giocando a calcio con Samak. Ha pubblicato una foto di loro insieme in una squadra di calcio giovanile, descrivendo Samak come un “compagno di squadra d’infanzia”. In una didascalia sulla sua Instagram Story, ha scritto: “Dopo l’amara perdita della scorsa notte, la notizia della tua scomparsa mi ha dato infiammato il cuore”. Alla Coppa del Mondo, le autorità del Qatar e i tifosi filogovernativi avrebbero molestato coloro che sostenevano le proteste impedendo loro di brandire oggetti con slogan popolari. Anche la nazionale iraniana è stata presa di mira dalle autorità dopo aver inizialmente rifiutato di cantare l’inno nazionale prima delle partite. Da allora i giocatori hanno fatto marcia indietro, dopo che le loro famiglie sono state minacciate di tortura se i membri della squadra non si fossero “comportati bene” a Doha.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.