Principale Italpress news Pulisic manda gli Usa agli ottavi, Mondiale finito per l’Iran

Pulisic manda gli Usa agli ottavi, Mondiale finito per l’Iran

DOHA (QATAR) (ITALPRESS) – La partita più tesa e attesa di questa fase del Mondiale si è conclusa con la vittoria e la qualificazione degli Usa. La compagine statunitense ha trionfato 1-0 contro l’Iran nel match dell’Al Thumama Stadium di Doha: decisiva la rete siglata da Pulisic nel primo tempo. Definito dunque il quadro dei primi due ottavi: Weah e compagni sfideranno l’Olanda sabato 3 dicembre alle 16; mentre l’Inghilterra (prima nel girone B) se la vedrà col Senegal.Partita tesa e combattuta quella tra iraniani e statunitensi, soprattutto nel primo tempo. Tanta intensità, ma pochissime occasioni, nella prima frazione è successo davvero poco: il primo squillo è stato di Musah, con una conclusione sparata in curva. Si è giocato però a una sola porta, con la squadra di Berhalter a trazione anteriore soprattutto nella parte finale. Al 38′ è arrivata la giocata che ha deciso il match: l’apertura di McKennie a centrocampo ha pescato Dest sulla corsia destra, abile a servire di testa Pulisic, che in anticipo sulla difesa asiatica ha trovato la rete dell’1-0. In pieno recupero Weah ha trovato la rete del 2-0, ma l’azione è stata annullata per una posizione irregolare. Nella ripresa la nazionale di Queiroz ha espresso un gioco differente, l’entrata di Ghoddos (al posto di Azmoun) ha cambiato la manovra offensiva: due le occasioni non sfruttate dal numero 14, con la seconda conclusione di prima intenzione uscita per questione di centimetri. Finale tesissimo in cui gli iraniani hanno chiesto un calcio di rigore per un tocco di Carter-Vickers in area su Taremi, ma Lahoz ha lasciato correre anche dopo una revisione al VAR. Fanno festa gli Stati Uniti, alla loro terza qualificazione agli ottavi in quattro Mondiali. Finisce la corsa dell’Iran e di una Nazionale che merita comunque tanti complimenti.
– foto agenziafotogramma.it –(ITALPRESS).

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.