Principale Italpress news Collare d’oro all’Aci Milano, La Russa “Un grande traguardo”

Collare d’oro all’Aci Milano, La Russa “Un grande traguardo”

ROMA (ITALPRESS) – Massima onorificenza del Coni all’Automobile Club Milano, che è stato insignito del Collare d’oro al Merito sportivo. Il riconoscimento è stato consegnato, alla presenza del presidente del Coni Giovanni Malagò e del ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi, al presidente Geronimo La Russa, accompagnato dal pilota Ferrari Alessandro Pier Guidi, che corre con licenza sportiva di Aci Milano e che sabato al termine della 8 Ore del Bahrein, si è laureato per la terza volta iridato del Fia Wec, World Endurance Championship. “E’ un grande traguardo, un momento emozionante essere premiati al Foro Italico insieme a tantissimi campioni – ha spiegato La Russa all’Italpress – Ci accingiamo a compiere 120 anni di storia e quest’anno abbiamo festeggiato il centenario dell’Autodromo di Monza”. “Il segreto del nostro successo? Difficile dirlo, noi siamo un gruppo più piccolo della Formula 1, siamo come una famiglia – le parole di Guidi, che nella sua prestigiosa carriera ha conquistato anche due edizione della 24 Ore di Le Mans -. Condividiamo tanti momenti insieme, spesso lontani da casa, e la relazione tra noi è una delle chiavi del nostro successo. Non nego di essere molto orgoglioso di guidare una Ferrari, da pilota italiano”. Un orgoglio che sente anche il presidente La Russa, che, per quanto riguarda lo sviluppo dell’Autodromo di Monza, assicura che nell’immediato futuro “sarà un impianto sempre più rinnovato, al passo coi tempi e vivo, rivolto anche alle famiglie e non solo ai piloti. Un impianto a tutto tondo”. “Finche uno è veloce e si diverte, e ha stimoli, perchè fermarsi… Quando non sarò più all’altezza, questo sarà il momento, ma lo deciderà il cronometro”, ha sottolineato ancora il 39enne Guidi circa un ritiro dalle scene che non è nemmeno all’orizzonte. Il pilota piemontese, da ferrarista tout court, fa ovviamente il tifo per Leclerc e Sainz, colleghi della Formula 1: “Difficile dar loro dei consigli, sono campioni a tutto tondo. La macchina quest’anno è stata più competitiva – conclude – e sono in risalita”.– foto Italpress – (ITALPRESS).

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.