Principale Arte, Cultura & Società Formazione & Scuola StaffettArtigiana Reloaded: inclusione e lavoro

StaffettArtigiana Reloaded: inclusione e lavoro

I mestieri e le abilità artigianali sono nuovamente oggetto di ricerca e documentazione grazie al progetto “StaffettArtigiana Reloaded: inclusione e lavoro”, che torna a calcare i passi già compiuti nel 2015 da “StaffettArgiana: tra memoria e mestieri”, finanziato con fondi FESR nell’ambito del programma RigenerAltamura, promosso dal Comune di Altamura.

Questa volta, l’Associazione Esperimenti Architettonici, grazie alla partecipazione all’avviso pubblico “Puglia Capitale Sociale 3.0 – Linea di attività A“, ha voluto dare continuità ad un progetto che già 7 anni fa aveva coinvolto la cittadinanza altamurana in un lavoro di ricognizione di memorie, storie, saperi legati agli antichi mestieri: tutto il materiale, raccolto in un archivio storico digitale (www.staffettartigiana.it), ha dato vita ad una mappa interattiva con testimonianze multimediali geolocalizzate nell’area del centro storico.

Questa nuova fase progettuale si pone l’ambizione di partire dalla memoria storica per approntare una vera e propria scuola dei mestieri, che possa trasferire le conoscenze e i saperi agli  artigiani del futuro. Obiettivo prioritario è il coinvolgimento delle nuove generazioni, con particolare attenzione ai NEET (Not in Education, Employment or Training), ragazze e ragazzi tra i 16 e 35 non impegnati in percorsi di studio o lavoro, che potranno cimentarsi nell’apprendimento di tecniche e strumenti legati ai mestieri tradizionali, innestandole con creatività e originalità nell’attuale contesto di economia circolare e innovazione tecnologica. Si andranno così a mettere in campo strategie di rigenerazione sociale ed economica e di valorizzazione territoriale incentrate sul coinvolgimento degli artigiani locali e sul rafforzamento della cittadinanza attiva.

In particolare due saranno le macro-azioni attraverso cui si esplicherà il progetto “StaffettArtigiana Reloaded – inclusione e lavoro”:

  • StaffettArtigiana Re-Lab: indagine, conoscenza, co-progettazione, produzione, innovazione;
  • Scuola-Archivio dei Mestieri Artigianali: formazione, co-progettazione, valorizzazione e fruizione del patrimonio immateriale ed auto-costruzione della Scuola-Archivio.

Il progetto sarà presentato alla stampa venerdì 11 novembre alle ore 11:00, attraverso una presentazione itinerante aperta ai giornalisti: appuntamento alla Chiesa di Santa Croce, Altamura, campo base di StaffettArtigiana Reloaded, per poi spostarsi verso le botteghe artigiane del centro storico.

Nella stessa giornata sarà lanciata la CALL per selezionare i 25 NEET che potranno partecipare al percorso di apprendimento: la selezione avverrà in base all’ordine di arrivo delle candidature che potranno essere presentate compilando un form online disponibile su staffettartigiana.it, esperimentiarchitettonici.it e canali social Facebook e Instagram di Esperimenti Architettonici.

Il termine per le iscrizioni è fissato alle ore 12.00 del 4 dicembre, mentre l’11 dicembre ci sarà la comunicazione dei selezionati, che saranno invitati a partecipare ad un successivo incontro di presentazione con tutti i partner di progetto.

La sede operativa principale del progetto sarà la Chiesa di Santa Croce (ingresso via Santa Croce 16) ma saranno diverse le attività che verranno ospitate all’interno di opifici e botteghe presenti sul territorio murgiano.

Per maggiori informazioni è possibile scrivere alla mail dell’Associazione Esperimenti Architettonici: info@esperimentiarchitettonici.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.