Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Serie A, top e flop della 13ª giornata

Serie A, top e flop della 13ª giornata

Il Napoli continua la sua corsa inarrestabile con il successo sull’Atalanta. Il derby di Roma se lo aggiudica la Lazio, mentre la Juventus batte 2-0 l’Inter.

Udinese – Lecce 1-1

TOP: Antonino Gallo (voto 7)

Ottima prestazione del laterale mancino giallorosso. Tanti cross ben calibrati – tra cui quello da cui nasce il gol di Colombo – e un gran tiro che si stampa sull’incrocio dei pali.

Menzione d’onore: Colombo, Pereyra.

FLOP: Tolgay Arslan (voto 5,5)

Poco incisivo nella sua partita che dura poco più di 60′. Al suo posto entra Success che determina sicuramente di più.

Menzione di (dis)onore: Samardzic, Deulofeu.

Empoli – Sassuolo 1-0

TOP: Tommaso Baldanzi (voto 7)

Gol vittoria per il giovane classe 2003 dell’Empoli. Tanta qualità per lui – delizioso il tocco di punta per siglare il suo secondo gol in campionato.

Menzione d’onore: Satriano, Luperto.

FLOP: Andrea Pinamonti (voto 5)

Poteva essere la partita giusta per sbloccarsi contro la sua ex squadra ma non va come sperava. Il ragazzo è in grande difficoltà, urgono dei cambiamenti.

Menzione di (dis)onore: Toljan, Frattesi.

Salernitana – Cremonese 2-2

TOP: Luigi Sepe (voto 7)

Sul 2-1 para due rigori ma subisce comunque gol sulla ribattuta. A lui va il premio di migliore in campo, anche come premio di consolazione.

Menzione d’onore: Okereke.

FLOP: Marco Carnesecchi (voto 5)

Tra i peggiori ci finisce invece l’altro portiere della partita. Due sbavature su entrambi i gol – sul primo smanaccia male il cross di Candreva e regala il pallone a Piatek, sul secondo poteva fare di più su Coulibaly,

Menzione di (dis)onore: Lochoshvili.

Atalanta – Napoli 1-2

TOP: Victor Osimhen (voto 7,5)

Fa tutto lui – causa il rigore del vantaggio nerazzurro, di prepotenza pareggia i conti dopo pochi minuti e serve l’assist per il definitivo 2-1 a Elmas. Il nigeriano è in una forma straripante

Menzione d’onore: Meret.

FLOP: Merih Demiral (voto 5)

Tra i peggiori in campo nelle partite del Napoli ci finiscono sempre i difensori avversari – anche oggi è così. Non regge il confronto fisico e tecnico con Osimhen sui gol e in tutto l’arco della partita.

Menzione di (dis)onore: Hojlund.

Milan – Spezia 2-1

TOP: Sandro Tonali (voto 7)

Rimane a riposo nei primi 45′ dopo un tour de force importante nelle ultime settimane. Prende il posto di Bennacer nella ripresa e si rivela decisivo – segna un gol spettacolare dai 25 metri annullato poi dal Var e nel finale serve Giroud per il gol vittoria.

Menzione d’onore: Dragowski, Giroud.

FLOP: Kelvin Amian (voto 5)

Si perde totalmente Theo Hernandez sul gol del vantaggio rossonero. Non è la prima volta che capita.

Menzione di (dis)onore: Hristov, Origi.

Bologna – Torino 2-1

TOP: Riccardo Orsolini (voto 7)

Mezzo voto in meno per il gol divorato nell’ultimo minuto di partita. Il suo ingresso è devastante – sigla il gol del pareggio, da lui parte l’azione del 2-1.

Menzione d’onore: Arnautovic, Milinkovic-Savic.

FLOP: Jhon Lucumì (voto 5)

Fortunatamente l’erroraccio che causa il rigore non è importante ai fini del risultato finale. Si fa scavalcare dal rinvio di Milinkovic-Savic, perde il duello in velocità con Miranchuk – non il più veloce in Serie A – e lo stende in area di rigore.

Menzione di (dis)onore: Djidji.

Sampdoria – Fiorentina 0-2

TOP: Giacomo Bonaventura (voto 7)

Grande prestazione per la mezzala viola che si rende pericoloso in fase offensiva per larghi tratti del match. Sblocca subito la partita su assist di Dodò e manca l’appuntamento con la doppietta personale solo a causa di Audero.

Menzione d’onore: Ikonè, Milenkovic.

FLOP: Gonzalo Villar (voto 5)

Rimane un lontano parente del giocatore ammirato a Roma sotto la guida di Fonseca. Vale un po’ per tutta la Samp.

Menzione di (dis)onore: Leris.

Monza – Verona 2-0

TOP: Carlos Augusto (voto 7)

Apre le danze con un bellissimo destro di prima su cui Montipò non può nulla. Attacca e difende ininterrottamente per tutto l’arco del match.

Menzione d’onore: Sensi, Colpani.

FLOP: Giangiacomo Magnani (voto 4)

Errore imperdonabile per il difensore scaligero. La sua espulsione al 22′ molto probabilmente condanna il Verona alla sconfitta.

Menzione di (dis)onore: Tameze, Doig.

Roma – Lazio 0-1

TOP: Felipe Anderson (voto 7)

Si fa trovare prontissimo sull’errore di Ibanez e sigla il gol vittoria di un derby pesantissimo. Nel secondo tempo solo Rui Patricio gli nega la gioia della doppietta.

Menzione d’onore: Romagnoli, Pedro.

FLOP: Roger Ibanez (voto 4,5)

Ancora un errore grossolano nel derby per il difensore brasiliano, ancora una volta sul gol che sblocca il risultato. Imperdonabile.

Menzione di (dis)onore: Abraham.

Juventus – Inter 2-0

TOP: Filip Kostic (voto 8)

Partita sontuosa del serbo. Il gol del vantaggio se lo inventa da solo con una sgaloppata di 70 metri e un assist al bacio per Rabiot, il 2-0 nasce ancora una volta dal suo piede. Solo una grande parata di Onana e il palo gli negano la gioia personale del gol.

Menzione d’onore: Bremer, Rabiot.

FLOP: Denzel Dumfries (voto 5)

Perde malamente il confronto con Kostic sulla sua fascia. Sullo 0-0 si divora il gol che forse avrebbe cambiato le sorti della partita

Menzione di (dis)onore: Lautaro, Barella.

Photo credits: dazn.com

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.