Principale Arte, Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli “Kafka for president” è l’album di debutto dei Gamaar

“Kafka for president” è l’album di debutto dei Gamaar

Esce giovedì 3 novembre 2022 l’album di debutto del progetto Gamaar,  fondato dalla cantautrice e produttrice bresciana Gabriella Diana. Un nuovo capitolo che prende il nome di “Kafka For President”, un disco arrabbiato: nuotando nell’assurdo, racconta cosa succede alla mente quando galleggia e quando affoga. Vivendo in una società capitalista, una società della performance, del consumo, dello sfruttamento lavorativo, del trauma, del privilegio e della discriminazione, cosa succede alla nostra salute mentale? Si rompe, si contorce e resiste. Un alternative rock che sa di anni 90: suoni acidi e distorti, batterie energiche e ritmiche scomposte, quasi nevrotiche, con un cantato recitato, urlato, talvolta morbidamente malinconico.

In qualunque posizione stai pur sempre nella tua prigione. E la tua mente tenta l’atterraggio, la tua cravatta diventa un cappio” dice il testo del brano che dà il nome all’album di debutto dei Gamaar, il quale rende bene i temi del disco: claustrofobia sociale, frustrazione e l’esistenza come esperienza assurda e casuale alla quale sta a noi dare senso e bellezza.
SCOPRI IL DISCO SU SPOTIFY: 
https://open.spotify.com/album/2Bp2C6CYljzeL85xGCaucs?si=Mwi41ZTJS02m-ROIzp-LGw

Musica e Testo: Gabriella Diana
Produzione: Gabriella Diana, Cristian Bona, Michele Coratella
Arrangiamento: Gabriella Diana con la collaborazione di Amerigo Lancini, Cristian Bona e Michele Coratella.
Studio di registrazione: Mikor Studio (Bs)
Chitarre: Gabriella Diana e Cristian Bona
Voci: Gabriella Diana
Basso: Cristian Bona
Batterie: Jury Suardi
Synth/Tastiere: Gabriella Diana
Sax: Massimiliano Milesi
BIO:

Gamaar” è un progetto inedito cantato in italiano dal sound “dream rock” con una vena pulp.

Gabriella Diana, cantautrice e produttrice bresciana, dopo anni da solista, sente l’esigenza di formare una band. L’incontro con il bassista Cristian Bona Ylenia De Rocco alla batteria darà vita a “Gamaar”. Il progetto prende il nome dal cinema parigino “Le Gamaar” dove, nel film di Quentin Tarantino “Bastardi senza gloria”, viene usato un mezzo di cultura (la pellicola cinematografica) per combattere l’oppressione nazista. Nel corso del 2019/2020 suonano in alcuni festival importanti come: Albori festival e Resta in festa aprendo i concerti di Canovale MunicipalAnimatronic e Dimartino. Nel 2020 vincono le finali regionali di Sanremo rock che li porterà a suonare sul palco dell’Ariston alla finale nazionale. Nel frattempo, con la collaborazione del produttore artistico Amerigo Lancini, danno vita a “Kafka for president“, il loro primo lavoro discografico registrato presso il Mikor Studio di Brescia. Un album di debutto contenente 8 tracce inedite in uscita il 28 Ottobre 2022.  Con la collaborazione del regista Marco Alliegro lavorano a due videoclip che hanno accompagnato la pubblicazione dei primi due singoli “Stronza” e “Bomba” rispettivamente a Marzo e Maggio 2022.

Nel 2021 vengono premiati dalla programmazione artistica di alcuni tra i principali locali della Lombardia (Bloom, Ink club, Arci Bellezza e altri) vincendo “Atuxtour“, una tournée con lo scopo di dare spazio a progetti musicali validi colpiti dalle conseguenze della pandemia. Nei mesi successivi la band si è esibita anche esternamente all’iniziativa in locali come l’Arci Dallò e Latteria Molloy in occasione della loro apertura al concerto de Le Endrigo.

https://www.instagram.com/gamaarband/

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.