Principale Estero Cina: assicura sostegno economico al Pakistan 

Cina: assicura sostegno economico al Pakistan 

Il presidente Xi Jinping, in un incontro con il primo ministro Shehbaz Sharif, ha assicurato che continuerà a sostenere il Pakistan per aiutarlo a stabilizzare la sua economia. Durante un incontro con il primo ministro pakistano Shehbaz Sharif presso la Grande Sala del Popolo nella capitale Pechino, il presidente Xi ha anche annunciato un pacchetto di assistenza aggiuntivo di 500 milioni di RMB (68,6 milioni di dollari) per i soccorsi e gli sforzi di riabilitazione del Pakistan dopo l’alluvione.

Difatti il Paese dell’Asia meridionale ha dovuto affrontare disordini politici ed economici dopo che recenti piogge e inondazioni distruttive hanno ucciso centinaia di persone e spazzato via centinaia di migliaia di case, ponti, strade ed edifici. I due leader, tra l’altro hanno riaffermato il loro reciproco impegno nel rafforzare la collaborazione nello sviluppo del China-Pakistan Economic Corridor (CPEC). Un progetto infrastrutturale da 60 miliardi di dollari.

Oltre ad accelerare i lavori per la costruzione del porto marittimo di Gwadar nella provincia del Balochistan in Pakistan. I due leader hanno riaffermato il loro impegno per la collaborazione strategica  tra i due paesi e hanno affermato che le due nazioni sono state saldamente fianco a fianco, nel realizzare la loro visione condivisa di pace, stabilità, sviluppo e prosperità. Sharif ha anche riaffermato che l’amicizia tra Pakistan e Cina godeva di un consenso completo in tutto lo spettro politico in Pakistan. Poi si è anche congratulato con Xi per la sua rielezione a segretario generale del 20° Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese.

Corridoio economico Cina-Pakistan

I due leader, inoltre, hanno discusso della cooperazione su una serie di questioni, tra cui difesa, commercio, investimenti e agricoltura. Ed anche, salute, istruzione, energia verde, scienza, tecnologia e preparazione alle catastrofi. Riaffermando il loro reciproco impegno per il corridoio economico Cina-Pakistan (CPEC). La Cina ha già investito circa 28 miliardi di dollari in vari progetti energetici e infrastrutturali nel paese dell’Asia meridionale, consentendo alla seconda economia più grande del mondo di raggiungere le calde acque del Mar Arabico attraverso il porto di Gwadar. Nella provincia sudoccidentale del Balochistan. Hanno anche deciso di lanciare i progetti Main Line-1 (ML-1) e Karachi Circular Railway nell’ambito del CPEC.

Pechino chiede garanzie

Il ministero degli Esteri cinese ha affermato che la Cina continuerà la sua “politica fondamentale di apertura e fornitura di nuove opportunità al Pakistan e al resto del mondo attraverso uno sviluppo continuo. E che approfondirà ulteriormente la sinergia tra le sue strategie di sviluppo e quelle del Pakistan”, esprimendo tuttavia la sua “grande preoccupazione” per la sicurezza delle istituzioni cinesi e dei cittadini che lavorano a progetti di cooperazione nel Paese”. Difatti, Xi sperava che il Pakistan “fornisse un ambiente affidabile e sicuro” per i cittadini e le istituzioni cinesi, ha aggiunto il ministero degli Esteri cinese. “La Cina lavorerà con il Pakistan per espandere la cooperazione nell’economia digitale, nel commercio elettronico, nel fotovoltaico e in altre tecnologie di nuova energia e adotterà misure concrete per far progredire la cooperazione in materia di agricoltura, scienza, tecnologia e sostentamento delle persone”, ha affermato il presidente cinese. Assicurando Islamabad che Pechino “continuerà a fare del suo meglio per sostenere il Pakistan nella stabilizzazione della sua situazione finanziaria. Il mondo, i nostri tempi e la storia stanno cambiando in modi mai visti prima. Di fronte a un mondo altamente incerto, entrambe le parti dovrebbero stare dalla parte giusta della storia, mantenere la loro forte cooperazione nei meccanismi multilaterali e lavorare a stretto contatto sulle principali questioni internazionali e regionali in modo da sostenere il vero multilateralismo, l’equità internazionale, la giustizia e gli interessi condivisi dei paesi in via di sviluppo e iniettano certezza e aspetti positivi nel mondo”, ha affermato Xi. Ha poi aggiunto che la Cina e il Pakistan lavoreranno per far progredire l’operazione della Global Development Initiative e della Global Security Initiative per “rendere il sistema di governance economica globale più equo, equo e inclusivo a vantaggio di tutti e costruire una comunità con un futuro condiviso per genere umano”. Gli ultimi dati di Pechino mostrano che il commercio bilaterale tra Cina e Pakistan è salito a 27,82 miliardi di dollari lo scorso anno. I due leader hanno anche discusso della situazione in Kashmir e in Afghanistan. E hanno riconosciuto che un Afghanistan pacifico e stabile promuoverebbe la sicurezza regionale e lo sviluppo economico. Pertanto hanno convenuto che l’estensione del CPEC all’Afghanistan rafforzerebbe le iniziative di connettività regionale.

Diletta Fileni

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.