Principale Ambiente & Salute Agroalimentare & Enogastronomia A Bari la presentazione del nuovo libro di Dario Stefàno

A Bari la presentazione del nuovo libro di Dario Stefàno

Cosa cercano i nuovi turisti del vino, un focus fra buone pratiche e nuovi trend “Viaggio nell’Italia del vino. Osservatorio Enoturismo: normative, buone pratiche e nuovi trend”

Cresce l’enoturismo italiano e cresce la ricerca da parte dei viaggiatori di tutto il mondo di esperienze e storie fra vigne, vini autoctoni e territori. Un settore in forte espansione che oggi più che mai chiede di spingere su alcuni aspetti chiave come promozione, comunicazione e formazione, ma anche digitalizzazione e monitoraggio. È il tema a cui è dedicato il nuovo manuale “Viaggio nell’Italia del vino. Osservatorio Enoturismo: normative, buone pratiche e nuovi trend” (Agra Editrice), scritto a quattro mani da Dario Stefàno e dalla produttrice e presidente delle Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini, sulla base dell’indagine appositamente condotta da Nomisma-Wine Monitor, che dopo la partecipata presentazione ufficiale al Senato, prosegue il suo viaggio lungo lo Stivale e arriva a Bari,  presso la libreria Liberrima in Via Calefati 12 .

Giovedì 27 novembre, alle ore 19.00, l’autore illustrerà i contenuti di questa nuova pubblicazione, accompagnato  da Elvezia Sbalchiero dell’Associazione Donne del vino e da Raffaele Massa di Associazione Italiana Sommelier e da Antonio Stornaiolo.

Il libro e l’indagine mettono in rilievo il nuovo ruolo delle donne nella filiera del vino italiano: sono donne l’80% di chi fa marketing e comunicazione, il 51% di chi è impegnato nel commerciale, il 76% di chi declina il vino nell’ambito turistico, mentre solo il 14% rimane impegnato in vigna e in cantina. A queste evidenze, si aggiunge poi l’interessante sorpasso sugli uomini – sempre da parte delle donne – nel consumo del vino (55%) e la prevalenza femminile tra chi prenota visite ed esperienze in cantina.

Lo scenario italiano, composto da imprese di produzione e territori del vino, viene presentato con il quadro normativo aggiornato e nella sua attualità post covid, evidenziando come le opportunità costituite dall’interesse dei visitatori diano origine a un diffuso e fitto reticolo di investimenti, aggiornamenti tecnologici e sperimentazioni. Azioni che potrebbero ottenere maggiori esiti se coordinate da una regia nazionale capace di fornire dati puntuali e indirizzare i flussi in modo omogeneo.

Appuntamento, quindi, a domani, giovedì 27 ottobre alle ore 19.00, a Bari, presso la Liberrima di via Calefati 12.

Seguirà degustazione del vino negroamaro rosato Tacco Rosa.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.