Principale Cronaca Pulsano – La scuola Giannone chiede parere ai genitori sulla settimana corta

Pulsano – La scuola Giannone chiede parere ai genitori sulla settimana corta

Cons.Re Angelo Di Lena: “Pubblicato il questionario dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Giannone” – Pulsano”per discutere la settimana corta per le classi delle scuole medie”.

La richiesta pubblicata la settimana scorsa sui social del consigliere Angelo Di Lena, Presidente uscente della 4^commissione pubblica istruzione e servizi sociali del Comune di Pulsano, attuale membro dell’Unione dei comuni in rappresentanza di un comitato di genitori di rivedere la programmazione delle lezioni per le classi delle medie dell’istituto Giannone di Pulsano con l’introduzione della settimana corta dal lunedì al venerdì e l’esclusione del sabato è stata presa in considerazione dal nuovo Dirigente dell Istituto dott.ssa Stefania Friuli sarà oggetto di un referendum in data odierna, con lo scopo di lasciare libera scelta alle famiglie.

Soddisfatto per questa notizia il consigliere Angelo Di Lena che ha ribadito “l’importanza che tale richiesta venga accolta non solo  per dare uniformità all’organizzazione delle classi delle medie a quelle della materna e delle elementari dello stesso istituto, ma anche per abbassare drasticamente i costi per il riscaldamento degli edifici senza ridurre  le ore di lezione che verranno spalmate nei giorni precedenti”.

“Un provvedimento importante per il consigliere Di Lena che “consentirebbe ai ragazzi di trascorrere più tempo in famiglia in un momento in cui la famiglia va sostenuta e supportata”.

 

Il questionario chiederà alle famiglie di esprimere la propria idea di scuola oggi.

Il cambiamento dovrebbe offrire la possibilità alla comunità di Pulsano di entrare nella modernità poiché ad oggi risulta una realtà isolata rispetto all’organizzazione delle altre scuole del territorio nazionale in generale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.