Principale Arte, Cultura & Società Formazione & Scuola Borse di studio a diplomati e laureati della città di bari

Borse di studio a diplomati e laureati della città di bari

Il consiglio comunale approva all’unanimità

Il nuovo regolamento

Su proposta dell’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano, il Consiglio comunale ha approvato ieri, all’unanimità, il nuovo regolamento per il conferimento di borse di studio a ragazzi diplomati e laureati della città di Bari.

Il provvedimento è nato dalla volontà di aggiornare una procedura ormai obsoleta, ferma agli anni ’70, che pertanto non teneva conto delle nuove disposizioni in materia.

In particolare, si è reso necessario provvedere a:

  • l’aggiornamento della domanda di partecipazione al concorso che vedeva nella figura del sindaco, anziché nel direttore della ripartizione P.E..G.L., il destinatario finale, con una concentrazione di funzioni in capo all’organo politico anche per le valutazioni della commissione giudicatrice (in netto contrasto con il vigente assetto normativo che delinea una netta distinzione di ruoli, compiti e funzioni tra la componente politica e la parte amministrativa)
  • la sostituzione dei modelli di dichiarazione e di attestazione dei redditi, ormai non più in vigore, con le autocertificazioni ISEE ordinario, corrente e specifiche per l’Università
  • la modifica di fattispecie che danno diritto all’assegnazione del punteggio, in quanto quelle utilizzate finora non rispecchiano appieno gli aspetti da cui possa desumersi il merito e la condizione economica dei concorrenti.

Il nuovo regolamento, inoltre, prevede un accorpamento dei due testi regolamentari – per il conferimento di borse di studio per laureati (in qualsiasi corso di studio universitario) e per studenti (frequentanti le scuole secondarie di 2° grado) – in unico regolamento suddiviso in capi ed articoli. Infine, il regolamento sancisce l’aumento delle borse di studio che, per i diplomati, passano da 50 a 65 e da 12 a 15 per i laureati.

“Da decenni la nostra amministrazione sostiene, con convinzione, queste due misure rivolte agli studenti, che in questo momento storico credo siano ancor più valide – ha dichiarato Paola Romano – data la necessità di incentivare e sostenere la formazione dei più giovani e attrarre capitale umano e, al tempo stesso, di supportare le famiglie più fragili e i loro figli che, con grandi sacrifici, si impegnano nello studio. Questo aggiornamento, frutto di un lavoro corale effettuato con la commissione consiliare Politiche educative e giovanili, numerosi consiglieri comunali, i Municipi, gli uffici della ripartizione e il segretario comunale, è fondamentale da tanti punti di vista. Innanzitutto perché avevamo l’urgenza di adeguare il procedimento alla normativa in vigore e, insieme, l’obiettivo di aumentare il numero delle borse di studio a disposizione dei ragazzi. In questo modo inoltre, grazie a una modifica approvata da tutti i consiglieri rispetto allo stanziamento economico previsto per quest’anno, potremo indire due avvisi per entrambe le categorie dei beneficiari. Desidero ringraziare tutti per aver lavorato congiuntamente al fine di raggiungere questo risultato, e in particolare i consiglieri della commissione di riferimento Bronzini, Cascella, Magrone, Acquaviva, Paparella, Viggiano e Manginelli”.

“Con l’approvazione del nuovo regolamento per l’erogazione di borse di studio a studenti delle scuole del secondo ciclo della città di Bari e laureati – ha sottolineato il consigliere Marco Bronzini – questa amministrazione ha dimostrato, ancora una volta, una grande attenzione al mondo giovanile. Il nuovo regolamento introduce numerosi correttivi rispetto al precedente, per renderlo più attuale rispetto alle nuove scale di valutazione scolastiche e universitarie e introdurre nuovi e più razionali criteri per la costruzione delle graduatorie finali. Da non dimenticare che si è colta l’occasione anche per incrementare l’importo complessivo destinato a tale iniziativa e il numero di beneficiari.

Grande successo ha avuto, nella circostanza, anche l’ottima interazione tra l’assessora Romano e i tanti consiglieri interessati al tema, con particolare coinvolgimento dell’intera commissione comunale “Istruzione” che ha fornito utili suggerimenti condivisi”.

Le borse di studio per ragazzi laureati ammonta a 1.546 euro, mentre quelle per diplomati è pari a 259 euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.