Principale Arte, Cultura & Società Adelfia (BA) | “C’è poesia in Paese!”: incontro del contest Poesie di...

Adelfia (BA) | “C’è poesia in Paese!”: incontro del contest Poesie di Primavera 2022

15 OTTTOBRE 2022 – Adelfia torna a far parlare l’Arte e la Cultura, presentando la Prima Edizione Urbana del Contest “Poesie di Primavera” – curato dell’Associazione Alauda, in collaborazione e con il supporto del Comune e della Pro Loco di Adelfia – presso la Biblioteca Comunale “A. Cafaro”.

Il contest è stato indetto a livello internazionale dall’Associazione Alauda nel 2020 in concomitanza con l’arrivo della primavera e ha mantenuto sino ad oggi una modalità online, che ha permesso di superare la solitudine dell’isolamento e di comunicare nonostante l’impossibilità di incontrarsi a causa della pandemia. Un apposito comitato di selezione – formato da Fabio Novielli (Consigliere Amministrazione Comunale Adelfia), Leopoldo Attolico (Arci Pasolini Adelfia), Angela Bruni e Laura Bruno (Docenti Scuola Secondaria Primo Grado), Carmen De Sario (Pro Loco di Adelfia), Marialaura Guaragno (libraia Libreria del Marchese Adelfia) e Rosalba Ingellis (studentessa di Lettere Classiche) – ha premiato 7 poesie su 23, ricevute in forma anonima e ispirate appunto alla primavera. Le poesie vincitrici sono state donate da Salvatore Celestino (Bari), Michele Del Vecchio (Bari), Giovanna Giangregorio (Adelfia, Bari), Giacomina Giustino (Acquaviva, Bari), Domenico Marzulli (Adelfia, Bari), Adriana Polo (Lecce) e Valentina Bottinelli (Castano Primo, Milano).

Hanno moderato l’incontro con il pubblico le due fondatrici di Alauda, Iula e Jara Marzulli, le quali hanno spiegato che il loro progetto è nato da una piccola idea, ossia creare un contest in pieno lockdown, idea che è stata accolta da moltissime persone e artisti con proprie immagini, video e poesie, portandola così all’attuale concretizzazione. Unendo in un unico poema i ventitré brevi componimenti, arrivati dall’Italia e anche da Parigi, è stato realizzato un libretto intitolato Poesie di Primavera – Frammenti di uno stesso cielo. La prefazione è a cura della poetessa Antonella Vairano e le grafiche all’interno sono di Jara Marzulli, Grazia Salierno, artista che collabora a stretto contatto con Alauda, e Cristina Iotti, artista di Sassuolo di grande spessore.

Il poema è, perciò, il connubio delle sensibilità di tutti gli autori che hanno preso parte al progetto: Enrico Altini (Conversano, Bari), Enrica Berardelli (Lecce), Bianchini Lucia (Sovizzo, Vicenza), Bruno Vito Giuseppe (Adelfia, Bari), Cristina Carella (Adelfia, Bari), De Stefano Rosanna (Bari), Donini Laura (Malo, Vicenza), Hortala Dominique (Francia), Luciani Alida (Tossicia, Teramo), Magistro Alessio (Gioia Del Colle, Bari), Massimetti Carla (Torino), Pagliarulo Fara (Bari) e Reale Antonella Florinda (Catania) e Zerbib Laura (Francia).

«Abbiamo messo in campo tante energie perché l’Associazione Alauda dal 2016 si è sempre occupata dell’Arte in tutte le discipline – e, quindi, arti visive, letteratura, teatro, musica e danza – proprio con il preciso intento di promuovere la Cultura, cosa che può sembrare banale ed invece ha un significato molto importante per noi e che richiede tantissimo coraggio. “Coraggio”, infatti, è la parola che è emersa durante la riunione del comitato in cui sono state selezionate le poesie vincitrici: il coraggio di valorizzare l’Arte e la Poesia, come chiavi di espressione di tutte le età e come strumento fondamentale per la ricerca della creatività in ognuno di noi» – ha affermato Jara.

Oltre il libretto poetico, però, il progetto prevede l’affissione delle poesie vincitrici del contest su pannelli sparsi per i due centri storici del paese, nel rione Canneto e nel rione Montrone. A riguardo si è espressa l’Assessore al Decoro Urbano di Adelfia, la Dott.ssa Domenica Nicassio: «Il fine di questo progetto, al di là della promozione e rivitalizzazione della poesia, è anche quello della riqualificazione urbana a cui noi membri dell’Amministrazione comunale siamo molto attenti. Con l’allestimento dei pannelli nei nostri centri storici, che sono le zone a nostro avviso più degradate, vogliamo dare l’opportunità alla popolazione di fermarsi per leggere una poesia proprio lì dove nessuno se lo aspetterebbe. Ne approfitto per ringraziare chi con me ha collaborato alla resa di tutto ciò e, quindi, l’Assessore alla Cultura, Dott. Francesco Costantini, il Consigliere comunale, Dott. Fabio Novielli, il Sindaco Giuseppe Cosola, Biagio Cistulli e l’Amministrazione comunale tutta».

Si è poi proseguito con una carrellata di letture delle poesie in concorso da parte dei partecipanti presenti, come Enrico Altini, Laura Zerbib, Dominique Hortala e Alessio Magistro, e anche la nascita estemporanea di un piccolo componimento ad opera di Mimmo Marzulli.

La restante parte dell’incontro è stata dedicata, invece, ad “gioco esperenziale” – come è stato definito – ossia la lettura di poesie di autori e autrici noti nel mondo a cura di Iula Marzulli, con l’accompagnamento musicale della cantautrice Adriana Polo e il suo repertorio tratto dalla tradizione popolare salentina e siciliana, a dimostrazione della forte commistione che esiste nell’arte tra la poesia e la musica.

Al termine, i presenti sono stati invitati, non solo a prender parte il giorno seguente al tour nei centri storici organizzato dalla Pro Loco alla scoperta dei pannelli, ma anche a recarsi nella saletta espositiva della biblioteca nella quale è stata allestita la mostra Ti presento la Primavera!con le poesie scritte dalle ragazze e dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo A. Moro-G. Falcone di Adelfia, ispirate anch’esse alla primavera.

«Leggete e scrivete poesie, perchè vi assicuro che vi riserveranno sorprese», ha concluso così Iula Marzulli.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.