Principale Ambiente & Salute Bitetto, con UE LIFE-REthinkWASTE raccolta differenziata rifiuti sale a 80% 

Bitetto, con UE LIFE-REthinkWASTE raccolta differenziata rifiuti sale a 80% 

Modello tariffazione PAYT e KAYT, più equo per cittadini. Centotredici premiati con buoni spesa per partecipazione “Riciclo e Vinco”, iniziativa del progetto UE LIFE-REthinkWASTE. Scendono conferimenti rifiuti indifferenziato salgono a 80% le frazioni destinate a riciclo, si riduce impatto ambientale.

Bitetto, 14 ottobre 2022 – Presentati oggi a Bitetto, durante una giornata dedicata all’incontro con i media e suoi rappresentanti, i risultati ottenuti dal comune pugliese nella raccolta differenziata dei rifiuti e nell’applicazione della tariffazione puntuale, durante la sua partecipazione al progetto UE LIFE-REthinkWASTE. All’appuntamento hanno partecipato il sindaco Fiorenza Pascazio, l’assessore a Bilancio, Tributi, Patrimonio Rosa Occhiogrosso, l’amministratore unico dell’ente di gestione Navita, Francesco Roca e l’AD di Innova, società fornitrice del sistema informatico di gestione della raccolta Innovambiente, Andrea Di Pasquale.

Dagli interventi è emerso come la quantità di rifiuto differenziato (organico, carta, plastica/metalli, vetro) ha superato questo settembre la percentuale dell’80,28%, con un residuo di indifferenziato pari al solo 18,7%. Il dato, proiettato statisticamente sull’ultimo trimestre dell’anno, indica un volume complessivo di conferimenti differenziati collocati in una forchetta tra l’80,12% e il 79,12%. Tutto ciò si traduce in una produzione procapite di rifiuto indifferenziato di 76,39 Kg anno. Un risultato che pone Bitetto tra i comuni italiani maggiormente virtuosi e attenti ai temi di sostenibilità ed economia circolare. I risultati complessivi dell’intero progetto saranno invece illustrati a Rimini (10-11 novembre) in occasione della conferenza finale del progetto UE LIFE-REthinkWASTE in programma a latere dell’edizione 2022 di “Ecomondo – The Green TechnologyExpo” di IEG.

Bitetto, PAYT più KAYT

A rendere possibili queste performance è stata l’adozione, Bitetto prima amministrazione locale italiana a farlo già dal 2019, di un sistema di tariffazione TARIP misto progressivo-premiale, che coniuga elementi quantitativi e qualitativi dei conferimenti. Il modello parte dal PAYT “pay as you throw”, paga per quello che butti, per evolverlo negli ultimi due anni in KAYT: “know as you throw”, conosci quello che butti. Il modello perché spinge sin dall’inizio sulla conoscenza e sulla corretta differenziazione di tutti i materiali e non solo della frazione “secco residuo”, come fanno invece i più tradizionali sistemi di TARIP. Lo scopo è fare in modo che i rifiuti conferiti siano di qualità maggiore e quindi riciclabile. Un nuovo sistema che incide su informazione e consapevolezza, del cittadino/utente sui rifiuti prodotti, spingendolo a differenziare meglio e di più e a ridurre, conseguentemente, la quantità dei rifiuti da conferire. Rendendo contemporaneamente più equi gli importi delle tariffe medie di servizio pagate dagli utenti, grazie al differenziale tariffario fra i cittadini virtuosi e quelli non virtuosi, nel conferimento dei rifiuti e premiare coloro che si dimostrano più attenti e coinvolti nelle buone partiche di conferimento. Un modello riconosciuto nella guida IFEL – ANCI già nel 2019 e premiato questo luglio da CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi, quale “Modello di tariffazione puntuale per tutto il Centro e Sud Italia”.

I numeri della raccolta differenziata

Sono 11.923 abitanti del Comune di Bitetto, densità 354 persone per (Km2) 4.217 utenze domestiche e 652 non domestiche (commerciali, artigianali, aziendali). Grazie al sistema di raccolta porta-a-porta ottimizzata, le utenze domestiche hanno migliorato i loro conferimenti su tutte le frazioni. Rispetto al 2019, anno di riferimento statistico per l’analisi dei dati. Negli ultimi due anni plastica e metalli sono in netta riduzione: -18% nel 2020 e -10% nel 2021. Sale invece, indicazione di comportamenti orientati a uso maggiore di materiali riciclabili, quello del vetro + 2% nel 2020, + 5% nel 2021. L’organico dopo una crescita nel 2020 dell’1,17%, causa lockdown, ha ripreso a diminuire lo scorso anno con un -3,26%. Buona notizia anche da plastica e imballaggi, decrescita superiore di più del 4% gli scorsi 12 mesi e da carta, diminuita nel biennio del 7%. Soprattutto, risulta evidente l’elevata e costante discesa dei conferimenti indifferenziati: dal -7,508% del 2020 al -12,262% del 2021.

I cittadini di Bitetto protagonisti di “Riciclo e Vinco”

All’interno del progetto è stata avviata una iniziativa premiale dedicata ai cittadini (solo utenze domestiche): “Riciclo e Vinco”. Primo passo, l’attivazione di una piattaforma di messaggistica (WhatsApp, Telegram, SMS) attraverso la quale interagire con il team di LIFE-REthinkWASTE. Si sono registrate, dopo lettera d’invito spedita a ogni utenza, un totale di 251 famiglie. Hanno ricevuto e risposto a domande sulla RD e sulle tipologie dei rifiuti. Per un totale di 48.431messaggi inviati dalla piattaforma (Maggio 2021 – Giugno 2022) e 26.995 messaggi ricevuti dagli utenti (Maggio 2021 – Giugno 2022). Mezzo più utilizzato WhatsApp (89,93%), seguito da SMS (9,16%) e Telegram (1,93%). Il 69,35% degli utenti hanno risposto entro 48h e il 65,69% utenti hanno risposto correttamente alle domande. In base a frequenza d’interazione, risposte corrette e comportamenti virtuosi nei conferimenti ogni partecipante ha raccolto il punteggio finale valido per “Riciclo e Vinco”. L’amministrazione comunale ha assegnato ai 113 premi (valore complessivo 9.300 euro) in buoni spesa da utilizzare nelle attività commerciali di Bitetto. Nello specifico: tra i 100 a 125 punti, 50 € (27 vincitori), fra 126 a 150 punti, 75 € in buoni (31 vincitori), con soglia da 151 a 200 punti, 100 € in buoni (50 vincitori) e oltre i 200 punti ,125 € in buoni (5 vincitori). In questa parte del progetto sono stati utilizzati i concetti dei “nudge”, “le spinte gentili”, stimoli in grado di orientare le persone a comportamenti migliori, fornendo informazioni personalizzate e dettagliate, combinando strumenti tecnologici, dialoghi one-to-one e bonus economici e/o sociali.

Gli Obiettivi UE di LIFE-REthinkWASTE,

Stimolare e aumentare qualità e quantità della raccolta differenziata di rifiuti, proponendo i modelli di tariffazione puntuale dei conferimenti, come modelli replicabili nell’ambito dei 28 Paesi dell’unione. Ridurre i rifiuti indifferenziati pro capite e aumentare il tasso di recupero dei rifiuti. Contemporaneamente proporre esempi di buone e replicabili pratiche, sulla tariffazione puntuale dei conferimenti. In particolare fornire a circa 230 Comuni della UE strategie personalizzabili sui rifiuti, schemi di servizio e business plan che favoriscano un cambiamento di mentalità e modelli nella gestione del ciclo dei rifiuti. Al progetto insieme al Comune di Bitetto hanno partecipato anche quelli di Bassano del Grappa, Varese, Ancona in Italia e le amministrazioni locali catalane di Sant Just Desvern Santa Elulàlia de Ronçana, Cardedeu ed El Brull,in Spagna.

Dichiarazioni

“Dopo avere raggiunto e consolidato in pochi anni risultati di raccolta differenziata dei rifiuti ormai vicinissimi alla soglia dell’80%, la comunità di Bitetto è pronta ad una nuova sfida. Abbiamo introdotto la tariffazione puntuale, per rendere la Tari più giusta, più equa, più vicina ai cittadini. È uno strumento per fare affezionare ancora di più le persone a un servizio che tutela l’ambiente e far percepire l’importanza di differenziare bene. E chi differenzia bene deve vedere riconosciuto questo comportamento positivo. Chi ancora non lo fa o lo fa male, deve invece comprendere che ciò si traduce in un problema per tutta la filiera dei rifiuti. Possiamo fare partire l’economia circolare, riciclo, riuso, solo se tutti noi siamo consapevoli che questa inizia con una raccolta differenziata di qualità. A questo scopo abbiamo adottato nel nostro comune il modello KAYT e i risultati ci danno ragione”.

Fiorenza Pascazio, sindaco Bitetto

“Grazie al modello innovativo costruito dal nostro comune grazie alla collaborazione delle imprese Navita e Innova la nostra comunità è entrata nel progetto UE LIFE-REthinkWASTE. Siamo stati partner di altri comuni del nord del Paese ed europei e il nostro obiettivo era migliorare i comportamenti dei cittadini in materia di raccolta differenziata e costruire sistemi virtuosi, più equi, di tariffazione nel conferimento di rifiuti. Importante notare che anche nei nostri territori, da questo punto di vista in pochi anni la Puglia e il Sud del Pase stanno compiendo passi da gigante in questo settore, e stiamo diventando quali casi di studio e di riferimento per tutti i 28 stati UE”.

Rosa Occhiogrosso, assessora Bilancio, Tributi, Patrimonio

“Quanto avviene a Bitetto è la dimostrazione delle elevate performance, della duttilità e semplicità operativa del nostro sistema in cloud di gestione dei servizi di igiene urbana. Con il contributo del nostro software si tende ad una distribuzione dei costi più equa per i cittadini. Senza dimenticare che garantisce, sin da ora, ai nostri clienti, la conformità rispetto alle indicazioni fornite e imposte da ARERA in merito alla qualità tecnica e contrattuale del servizio di igiene urbana, inserite nella delibera 15/22 (TQRIF) e che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2023”.

Andrea Di Pasquale, AD INNOVA

“Il sistema KAYT è sinonimo di raccolta intelligente. Il suo punto di forza è rendere consapevole l’utente del rifiuto prodotto, coinvolgendolo nella gestione integrata dello stesso con trasparenza e partecipazione. Migliorare qualità e quantità di rifiuti generati vuol dire essere sempre più vicini all’obiettivo della Smart Green City.

Francesco Roca, AD Navita

Nella Foto da SX: Francesco Roca, Rosa Occhiogrosso, Fiorenza Pascazio, Marina Doubell (INNIVA), Andrea Di Pasquale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.