Principale Arte, Cultura & Società Sabato 15 ottobre – Terza giornata di Conversazioni sul futuro a Lecce

Sabato 15 ottobre – Terza giornata di Conversazioni sul futuro a Lecce

Sabato 15 ottobre a Lecce la terza giornata di “Conversazioni Sul Futuro”: tra gli ospiti il Giudice della Corte Penale Internazionale dell’Aja Rosario Aitala, il grafhic designer Riccardo Falcinelli, il regista Daniele Vicari, il presidente di TIM Salvatore Rossi, l’avvocata Alessandra Ballerini in Dialogo con Marco Paolini. Da segnalare anche l’incontro con “Sar – Scholar At Risk”, rete di protezione internazionale per gli studenti in pericolo di vita con ricercatrici e ricercatori da Afghanistan, Russia, Yemen ed Ucraina.

Dopo la giornata inaugurale di ieri aperta dal collegamento con Patrick Zaki, a Lecce prosegue Conversazioni sul futuro, festival ideato, organizzato e promosso dall’associazione Diffondiamo idee di valore con il coordinamento generale e la direzione artistica di Gabriella Morelli, in collaborazione con Regione Puglia, Comune di Lecce, Polo BiblioMuseale di Lecce e numerose realtà pubbliche e private. Sabato 15 ottobre la terza giornata si aprirà al mattino con la rassegna stampa del Festival, un incontro sulle Biblioteche di comunità con Marino Sinibaldi, giornalista e presidente del Centro per il libro e la lettura, e due appuntamenti dedicati ai podcast con, tra gli altri, Nicolas Lozito, Beatrice Mautino, Elisabetta Tola, Antonio Iovane. Dalle 11 alle Officine Cantelmo, in collaborazione con Cmcc e Dajs, si parlerà di “Rigenerare è la Cura” con Alessandro Delli Noci, Luigi de Vecchi, Riccardo Valentini e altri. Nel pomeriggio nuovi laboratori per i più piccoli alla Biblioteca Ognibene, visite guidate nell’ambito delle Giornate FAI d’Autunno e l’incontro con il latinista Alessio Torino nel Parco Archeologico di Rudiae, un talk sul Futuro dei musei al Castromediano. Dalle 16 alle Officine Cantelmo ci sarà un importante appuntamento con Sar – Scholar At Risk, la rete di protezione internazionale per gli studenti in pericolo di vita con ricercatrici e ricercatori da Afghanistan, Russia, Yemen e Ucraina. Il programma accoglierà poi il graphic designer Riccardo Falcinelli (con un talk inedito sulla storia del Design), il giudice della Corte penale internazionale dell’Aja Rosario Aitala, il regista Daniele Vicari (che in anteprima assoluta presenterà il suo nuovo libro “Il Cinema, l’immortale”, in uscita per Einaudi), il presidente di TIM Salvatore Rossi, l’attore, autore, regista Marco Paolini in dialogo con l’avvocata Alessandra Ballerini, la fumettista Takoua Ben Mohamed, la voce storica del basket Flavio Tranquillo. Si parlerà anche della nuova destra europea con Leonardo Bianchi, Annalisa Camilli, Federico Faloppa e Victoria Oluboyo, della piattaforma Change.org con Stephanie Brancaforte e Fiamma Goretti, di cancel culture con Costanza Rizzacasa D’Orsogna, di filosofia con Rick DuFer, Flavia Trupia, Bruno Mastroianni, la giovanissima Giulia Pession, vincitrice delle Olimpiadi Internazionali di Filosofia, di linguaggio delle identità con Beatrice Cristalli e delle recenti elezioni con il conduttore di Agorà Marco Carrara, Dino Amenduni, Giovanni Boccia Artieri, Giacomo Spaini e Chiara Organtini. Al Cinelab Giuseppe Bertolucci la proiezione di Nulla di sbagliato di Davide Barletti Gabriele Gianni prima del gran finale in musica dalle 22.30 alle Officine Cantelmo con le selezioni di Dubin.

Domenica 16 ottobre giornata finale del festival che sin dal mattino partirà con incontri e appuntamenti per bambini e adulti. A Gusto Liberrima ultima “rassegna stampa”, nel Teatrino del Convitto Palmieri si parlerà di giornalismo, media e opinione pubblica con Giovanni Boccia Artieri, Elisabetta Tola e Roberta Villa. Nella biblioteca Ognibene si volerà con il drone della giovane campionessa Luisa Rizzo e si ascolterà la storia del Principe blu e della stregaccia levaforze ammazzamuscoli a cura dell’Associazione 2HE – IO POSSO. Alle Ergot la presentazione del nuovo libro di Annalisa Camilli che racconta la guerra in Ucraina. Spazio anche a Massimo Cirri Chiara D’Ambros con il libro “Quello che serve. Un racconto tra malattia, cura e servizio nazionale” (Manni), al linguista Matteo Motolese a Rudiae e al collettivo L’Ultimo Uomo con le sfide leggendarie che hanno cambiato lo sport. Nel pomeriggio si inizia con le autrici del concorso nazionale Lingua Madre, si prosegue con la scrittrice Esperance Hakuzwimana, con Rachele Furfaro, presidente della Fondazione Foqus che parlerà di scuola, e con il giornalista Matteo Spicuglia che racconterà la storia di Andrea Soldi morto a causa un Tso a Torino. E poi ancora l’astrofisico Amedeo Balbi, l’urologo più social d’Italia Nicola Macchione, gli incontri “Media e corpo. Oltre gli sche(r)mi” e “ExtraBold” con Aldo Mastellone, Chiara Sfregola, Viola Stefanello, Francesca Pignataro, Maura Romeo, Isabella Borrelli e Valentina Nicolì. Al Cinelab la proiezione di Be my voice della regista iraniana Nahid Persson. Ezio Mauro presenterà “L’anno del fascismo. 1922. Cronache della marcia su Roma” (Feltrinelli) con Marco Damilano. Finale alle Officine Cantelmo con l’inviato Lorenzo Cremonesi che parlerà del suo nuovo “Guerra infinita” e con un omaggio a Gino Strada con la responsabile comunicazione di Emergency Simonetta Gola e Elena Testi.

Il Festival Conversazioni sul futuro è organizzato dall’associazione Diffondiamo idee di valore, con il coordinamento di Gabriella Morelli in collaborazione con Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Polo Biblio-Museale della Puglia, Biblioteca Bernardini, Museo Castromediano, Cineporti di Puglia (nell’ambito di “Promuovere il cinema e i suoi luoghi”, intervento di Apulia Film Commission e Regione Puglia, finanziato con le risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020), Università del Salento, Ordine dei giornalisti della Puglia, Agorà Design, CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, Dajs – Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino, Palazzo BN, Fermenti Lattici (nell’ambito del progetto “Titoli di viaggio – Itinerari di lettura ad alta voce” finanziato dal Cepell – Centro per il libro e la lettura) e con il contributo dell’Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo. Partner del festival Amnesty International – Italia, Arva, Boboto, Coolclub, Concorso letterario Lingua Madre, Officine Cantelmo, Officine Culturali Ergot, Poster for tomorrow, Scholars at risk, Virulentia Film, SantaMaria Viaggi e Spinelli Caffè. Libreria ufficiale Liberrima. Mobility partner Salentauto, Guglielmo de Nuzzo spa e Zemove. Un grazie a Arco Suite, Arryvo, Cantine Candido, Dimora storica Le Perle, Gusto Liberrima – All’Ombra del Barocco, Hotel delle Palme, Mad, Palazzo Belsanti, Palazzo Rollo, Risorgimento Resort, Tabisca, White Suite.

Leggi il programma completo e l’elenco degli ospiti
Info e aggiornamenti linktr.ee/conversazionisulfuturo  

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.