Principale Arte, Cultura & Società Qui si fa l’Italia o si muore

Qui si fa l’Italia o si muore

Qui si fa l’Italia o si muore

di Giovanni Lonoce

È da poco iniziata la XIX legislatura e i punti da affrontare sono tanti, ma sono nate diverse polemiche già alla sua nascita.
Sono note le notizia dell’elezione di Ignazio La Russa alla presidenza del Senato e di Lorenzo Fontana alla presidenza della Camera Dei Deputati.
Ancora più risalto mediatico ha avuto invece la “guerra fredda” tra Forza Italia e Fratelli d’Italia: il presunto foglio scritto in Senato da Berlusconi ha fatto il giro dei social.
Nonostante questa soap, la classe politica attuale, tutta coesa, deve fronteggiare una crisi dilagante sotto tanti aspetti: i costi dell’energia sono insostenibili, colpiscono tutti i settori dell’economia italiana, principale vittima della guerra speculativa.
Numerose aziende sono costrette ad abbassare la propria serranda, a limitare gli investimenti, spesso provando ad intraprendere un’economia di sussistenza, arrivando addirittura a dichiarare fallimento.
Tutto ciò, acquista le sembianze di un tunnel senza fine, senza possibilità di scampo definite entro i limiti della nostra costituzione.
Sono tempi duri, tempi di sfiducia durante i quali spesso si prova a concentrare l’opinione pubblica su altro, nascondendo la polvere sotto il tappeto. Il tempo stringe, è arrivato il momento di azioni politiche serie e coraggiose, che forse solo un governo politico può fare.
Che ne sarà di Taranto, della sua pesca tipica, dell’artigianato dell’entroterra e della nostra agricoltura?
Buon lavoro ai deputati eletti, sperando che possano rappresentare a pieno la situazione jonica, con tutte le varie sfaccettature.
La storia ci insegna il suo percorso ciclico e dialettico, è tempo, nuovamente, di azioni lungimiranti e investimenti per limitare i danni e non entrare nel circolo economico della disoccupazione.
Qui si fa l’Italia o si muore (di fame).

Giovanni Pio Lonoce

f.to in evidenza dal web

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.