Principale Arte, Cultura & Società Domani a Taranto la giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro

Domani a Taranto la giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro

DOMANI A TARANTO LA 72ª GIORNATA ANMIL PER LE VITTIME DEGLI INCIDENTI SUL LAVORO

Il presidente Anmil Cav. Giovanni Destratis: la crisi che attanaglia molte aziende per il “caro bollette” non deve rappresentare l’alibi per imprenditori senza scrupoli per ridurre l’attenzione verso la sicurezza sui luoghi del lavoro!

Domenica 9 ottobre l’ANMIL, l’Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro, celebra in tutta Italia, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, la 72ª edizione della Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro.

Quest’anno la Sezione territoriale ANMIL di Taranto torna ad organizzare la manifestazione provinciale nel capoluogo; nell’occasione verranno consegnati i Brevetti e i Distintivi d’Onore ai nuovi Grandi Invalidi e agli Invalidi Minori a cura dell’INAIL di Taranto.

Così domenica prossima – 9 ottobre – si inizia alle ore 10.00 con la celebrazione, presso la Concattedrale “Gran Madre di Dio”, in viale Magna Grecia a Taranto, della Santa Messa in suffragio di tutte le Vittime degli Incidenti sul Lavoro, per poi proseguire, alle 11.30 in Piazza Borsellino, con la tradizionale deposizione di una corona di alloro al Monumento alle Vittime degli Incidenti sul Lavoro.

Parteciperanno alle iniziative il Presidente Territoriale ANMI Cav. Giovanni Destratis, il Direttore Regionale INAIL Dott. Giuseppe Gigante, il Direttore INAIL di Taranto Dott. Vito Sante Linsalata, con le massime autorità e personalità politiche, civili e militari del territorio.

Annunciando l’evento il Cav. Giovanni Destratis, Presidente territoriale ANMIL Taranto, ha spiegato che «anche quest’anno attraverso la Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro l’ANMIL intende rimarcare che la salute e la sicurezza sul lavoro sono una priorità per il futuro del nostro Paese e per le nuove generazioni, soprattutto in questo momento storico in cui, dopo l’emergenza pandemica, per il “caro bollette” l’incertezza e la preoccupazione per il futuro sono aumentate: non vorremmo che la crisi che attanaglia molte aziende a causa dei rincari sull’energia, per imprenditori senza scrupoli possa rappresentare l’alibi per ridurre l’attenzione verso la sicurezza sui luoghi del lavoro!»

«Domenica l’ANMIL è in piazza in tutta Italia – ha poi detto Cav. Giovanni Destratis – per denunciare che, nonostante la grave recrudescenza del fenomeno infortunistico che grava sul Paese, ad oggi la sicurezza nei luoghi di lavoro non riceve la giusta considerazione, e questa manifestazione a livello nazionale sarà  l’occasione per sensibilizzare sul tema le forze politiche appena elette a governare il Paese, stimolando riflessioni e assunzioni di un impegno per il futuro, al fine di attuare un programma di governo che tenga conto delle proposte concrete per arginare morti e infortuni sul lavoro e malattie professionali».

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.