Principale Arte, Cultura & Società Alla poetessa dei navigli il “seneca” di bronzo alla carriera per la...

Alla poetessa dei navigli il “seneca” di bronzo alla carriera per la letteratura            

Nella suggestiva location del Castello Normanno-Svevo di Sannicandro di Bari il Cerimoniale della VI edizione del Premio Accademico Internazionale di Letteratura Contemporanea “L.A. Seneca”

Alla poetessa dei navigli il “seneca” di bronzo alla carriera per la letteratura               

Assegnato ad Alda Merini il Seneca di Bronzo 2022 “alla memoria” quale riconoscimento a una delle voci poetiche più significative del nostro tempo. Ritirerà il Premio Barbara Carniti, figlia della grande poetessa.

Importanti riconoscimenti alla Carriera anche per il prof. Franco Servadei, Direttore del Dipartimento di Neurochirurgia “Humanitas University and Research Hospital” di Milano e per la dott.ssa Maria Grazia Di Mario, giornalista, saggista, editrice.

Sarà la Sala delle Scuderie del Castello Normanno-Svevo di Sannicandro di Bari ad ospitare, sabato 15 ottobre p.v., a partire dalle ore 16:00, il Cerimoniale di premiazione della VI edizione del Premio Accademico Internazionale di Letteratura Contemporanea “Lucius Annaeus Seneca” organizzato dall’Accademia delle Arti e delle Scienze Filosofiche di Bari.

Il Comitato Scientifico, dopo un’attenta valutazione delle numerose candidature pervenute, ha assegnato, con deliberazione unanime, i prestigiosi Premi alla Carriera 2022. In particolare, il “Seneca” di Bronzo per la Letteratura è stato assegnato alla poetessa Alda Merini «quale riconoscimento degli Alti meriti acquisiti in campo poetico e per aver consacrato la sua poesia all’eternità consegnando ai posteri il suo universo interiore, le sofferenze, l’amore, l’eros, l’erranza, il dolore e la follia di un’esistenza talvolta drammatica, con le sue contraddizioni e ambiguità».

Il Premio sarà ritirato da Barbara Carniti, figlia della grande poetessa.

A Franco Servadei, neurochirurgo di fama internazionale e Professore di Neurochirurgia presso Humanitas University di Milano, è stato assegnato il Premio “Auriga” «per l’impegno e la dedizione profusi in campo medico e nella ricerca scientifica». Il Premio “Minerva” alla giornalista Maria Grazia Di Mario «per l’impegno e la dedizione profusi nella diffusione di un giornalismo di qualità». 

Accademici ad Honorem

Inoltre, il titolo di Accademico ad Honorem, destinato a personalità che si sono particolarmente distinte nelle discipline scientifiche o letterarie durante il proprio percorso professionale, verrà conferito a tre studiosi impegnati ciascuno in settori diversi ma tutti ugualmente significativi:

  • Giuseppe Dimiccoli, docente master di giornalismo presso l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari e Consigliere regionale all’Ordine dei giornalisti della Puglia;
  • Cheikh Tidiane Gaye, nota figura della Letteratura migrante in lingua italiana, cantore dell’oralità africana e primo africano a tradurre in italiano il grande poeta della negritudine, nonché primo presidente della Repubblica del Senegal, Léopold Sédar Senghor;
  • Pierpaolo Limone, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Foggia.

Le altre sezioni del Premio Seneca

Nel corso della manifestazione saranno consegnati riconoscimenti a tutti i concorrenti selezionati dalla Commissione presieduta dal prof. Pasquale Panella, Rettore-preside dei Collegi dello Stato e Rettore dell’Accademia, composta da autorevoli personalità ed esponenti del mondo della cultura, dell’informazione e della docenza accademica ed universitaria. Una Commissione di assoluto spessore, motivo di orgoglio e di grande affidabilità per l’intero staff organizzativo del Premio Seneca.

Il Premio Accademico Internazionale di Letteratura Contemporanea “L.A. Seneca” prevede sezioni dedicate a:

  • categoria adulti: poesia singola in italiano e in dialetto a tema libero, silloge poetica, racconto a tema libero, libro edito di poesie, libro edito di narrativa, articolo giornalistico, corto di scena (testo teatrale a tema libero);
  • categoria giovani: poesia singola a tema libero, racconto a tema libero;
  • categoria esteri: poesia singola a tema libero in lingua straniera.

I patrocini

Il Premio si è fregiato, nel corso delle varie edizioni, del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, della Regione Puglia, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Bari, del Comune di Sannicandro di Bari, della Federazione Italiana Università della Terza Età e dell’Università della Terza Età “G. Modugno” di Bari. A questi, a partire dalla VI edizione 2022, si sono aggiunti anche l’Alto patrocinio del Parlamento Europeo, del Ministero della Cultura e dell’Università degli Studi di Foggia.

Le presenze al Cerimoniale

Qualificata la presenza istituzionale alla manifestazione conclusiva del Premio, a testimonianza del ruolo di primo piano che ha saputo conquistarsi nel contesto culturale, proponendosi già dalla prima edizione come uno dei più accreditati Premi letterari a livello internazionale.

Nell’occasione saranno presenti Giuseppe Giannone e Gianfranco Terzo, rispettivamente sindaco e assessore alla Cultura del Comune di Sannicandro di Bari, che ospita l’evento; Massimo Massa, ideatore e Presidente del Premio Seneca nonché Pro Rettore dell’Accademia; il giornalista Duilio Paiano, che avrà il compito di dialogare con le personalità destinatarie del Premio alla Carriera; Maria Teresa Infante, Barbara Agradi, Laura Pavia e Gilberto Vergoni, membri del Senato Accademico; lo scultore Dino Bilancia, figura di spicco dell’eccellenza artistica pugliese a cui va il merito di aver realizzato i trofei dei Premi alla Carriera: il “Seneca di Bronzo”, “La Minerva” e “L’Auriga Lignum” ed infine Slavica Pejovic, giornalista, scrittrice e diplomatica di Belgrado, in qualità di Ambasciatrice del Premio in Serbia.

Al Cerimoniale di premiazione, la cui direzione artistica è a cura della scrittrice Maria Teresa Infante, interverranno, inoltre, giovani e talentuosi artisti che si esibiranno in performance di rilievo: la pianista Annarosa Partipilo, il violinista Andrea Petricca e i giovanissimi pianisti Antonio Garripoli e Michela Di Noia. Sul palco, insieme alla già citata M. Teresa Infante, anche Laura Pavia e Nastasia Mondino. Il reading è affidato all’attrice teatrale Rosa d’Onofrio; alla fotografia e alla consolle video opereranno Fabio Massa e Alessandro Milella. Dell’accoglienza ospiti, infine, și occuperanno Marika Mondino e Antonella Morgese.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.