Principale Arte, Cultura & Società Formazione & Scuola Presunzione di innocenza, l’8 ottobre seminario a Trani con magistrati, giornalisti e...

Presunzione di innocenza, l’8 ottobre seminario a Trani con magistrati, giornalisti e avvocati

Presunzione di innocenza, l’8 ottobre seminario a Trani con magistrati, giornalisti e avvocati

“Presunzione d’innocenza: le tutele delle persone, il diritto di conoscere, il dovere di informare”. Questo il titolo dell’incontro, valido ai fini della formazione professionale continua, organizzato per sabato 8 ottobre 2022 al Museo diocesano di Trani dall’Ordine dei giornalisti della Puglia, in collaborazione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani e l’Ordine degli Avvocati di Trani.

In apertura dei lavori previsti i saluti istituzionali di Franco Cassano, presidente della Corte di Appello di Bari; Angela Tomasicchio, avvocato generale presso la Procura di Bari e Ludovico Vaccaro, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia

Il seminario approfondirà gli aspetti del recepimento della direttiva UE 2016/343 e l’applicazione del decreto legislativo 188/2021 in relazione al diritto di cronaca e al rapporto tra i titolari delle indagini e gli operatori di informazione.

Moderati da Piero Ricci, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia, si confronteranno quindi sul tema: Marina Castellaneta, docente di Diritto internazionale all’Università di Bari; Renato Nitti, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani; Raffaele Lorusso, segretario generale Fnsi; Roberto Rossi, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bari; Francesco Messina, direttore centrale Anticrimine della Polizia di Stato; Mario Malcangi, Ordine degli avvocati di Trani; Maria Pia Vigilante, presidente Giraffa onlus; Gianluca Amadori, del Comitato esecutivo dell’Ordine nazionale dei giornalisti; Raffaele Cantone, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Perugia.

“Il procuratore oggi deve comunicare – afferma il procuratore della Repubblica di Trani, Renato Nitti – Ma oggi la legge gli riconosce pochi strumenti per comunicare, neppure efficaci. Sentiamo la necessità di confrontarci, magistrati, giornalisti, avvocati, accademici, ufficiali di polizia giudiziaria, cittadini per trovare i modi della comunicazione giudiziaria.”

“Il seminario potrà rappresentare – aggiunge il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia, Piero Ricci – l’occasione per rinnovare l’impegno professionale di ognuno al servizio del diritto dei cittadini ad essere correttamente informati”.

L’incontro si svolgerà nel Polo Museale in piazza Duomo, dalle 10 alle 13. Per partecipare è necessario iscriversi tramite la piattaforma formazionegiornalisti.it. All’evento sono stati attribuiti 5 crediti formativi deontologici.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.