Principale Politica I Comuni metropolitani aderiscono al Patto dei Sindaci per la riduzione dei...

I Comuni metropolitani aderiscono al Patto dei Sindaci per la riduzione dei cambiamenti climatici 

Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC)

Domani, mercoledì 5 ottobre, presso la Sala Convegni della Camera di Commercio di Bari, a margine (ore 13) dell’evento nazionale PAESC: come pianificare, finanziare ed implementare le azioni, organizzato da Segretariato europeo del Patto dei Sindaci, ENEA e Renael, in collaborazione con ISPRA, il sindaco metropolitano, Antonio Decaro, e i 41 Comuni del territorio firmeranno il Patto dei Sindaci finalizzato ad avviare una politica comune per il contrasto agli effetti dei cambiamenti climatici. 

Una sfida lanciata dalla Commissione Europea a cui hanno già aderito oltre 10 mila città in tutta Europa in oltre 43 nazioni.

Alla luce degli ambiziosi traguardi di mitigazione e adattamento fissati per il 2030, l’iniziativa mira a sensibilizzare Regioni, Province e Città Metropolitane sulle potenzialità del programma previsto dal Patto de Sindaci. I prossimi passi saranno sviluppare politiche e programmi per la sostenibilità dei territori e offrire una guida ai Comuni nella fase di transizione e nella preparazione dei loro Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC).

L’obiettivo è ridurre la CO2 e i gas a effetto serra del 55% entro il 2030 e rendere le città più resilienti ai cambiamenti climatici.

Tutti i 41 Comuni dell’area metropolitana di Bari hanno aderito al Patto dei Sindaci con l’obiettivo di redigere un unico documento strategico metropolitano che poi sarà declinato in 41 PAESC comunali.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.