Principale Ambiente & Salute Anche a Taranto visite ed ecografie al seno gratis con Lilt For...

Anche a Taranto visite ed ecografie al seno gratis con Lilt For Women

Mangiare in maniera equilibrata, evitare il fumo e l’alcol, fare attività fisica, sottoporsi agli esami per la diagnosi precoce, eseguire frequentemente l’autovalutazione del seno.

Sono le indicazioni salva-vita con cui l’Associazione Provinciale di Taranto della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori rilancia il suo consueto impegno per tutto il mese di ottobre nell’ambito della campagna nazionale Lilt For Women – Nastro Rosa, in favore della prevenzione del cancro al seno.

In tutta Italia l’iniziativa coinvolge le 106 Associazioni Provinciali dell’ente di volontariato, puntando per l’edizione 2022 sul volto e sul pensiero della conduttrice televisiva e radiofonica Francesca Fialdini, testimonial della campagna.

Come ogni anno, anche per questa edizione la Lilt di Taranto mette a disposizione gratuitamente visite senologiche con ecografia mammaria, rivolte a donne di età compresa tra i 35 e i 50 anni, che intendono diventare socie della Lilt provinciale, perfezionando il tesseramento al momento della visita stessa.

Le visite saranno condotte da un medico specialista in una struttura sanitaria convenzionata con la Lilt di Taranto. Le interessate dovranno prenotare chiamando lo 099.333183, dalle 14.00 alle 16.00, dal lunedì al venerdì. Saranno accolte solo le richieste di chi non ha fatto un controllo al seno di recente, non ha beneficiato della stessa iniziativa lo scorso anno o che non rientra ancora nello screening mammografico della ASL. Non saranno accolte prenotazioni multiple. Gli appuntamenti diagnostici saranno prenotati sino ad esaurimento del numero complessivo programmato.

La Lilt di Taranto fa appello al buonsenso dell’utenza, ritenendo più giusto lasciare spazio alle richieste provenienti da donne con basso reddito, che contano casi di cancro al seno tra le familiari consanguinee.

Il carcinoma mammario colpisce sempre più donne italiane (circa 60mila i casi nel 2022), con un aumento dell’incidenza anche nella fascia di età 30-35 anni e un’importante percentuale di mortalità tra le donne under 50. Oggi, grazie alla diagnosi precoce, la sopravvivenza a dieci anni si attesta all’80% circa.

Oltre alle visite, per la campagna ottobrina la Lilt di Taranto promuoverà una serie di attività collaterali di sensibilizzazione, a cominciare da quelle organizzate in collaborazione con alcuni Comuni della provincia. In considerazione dell’attuale crisi energetica, per l’edizione 2022 la tradizionale illuminazione di rosa dei monumenti sarà sostituita dalla pitturazione dello stesso colore di una panchina cittadina. All’iniziativa hanno aderito le amministrazioni di CarosinoMontemesolaCastellaneta Taranto. Quest’ultima, inoltre, ha già dichiarato di voler organizzare altre iniziative sul tema per tutto il mese di ottobre.
L’unica deroga alla mancata illuminazione rosa dei monumenti sarà quella relativa al Castello Aragonese di Taranto. Poiché il maniero resterà comunque illuminato come ogni notte, il Comando Marittimo Sud della Marina Militare infatti ha già fatto sapere che per buona parte del mese di ottobre lo sarà del colore simbolo della campagna, in segno di adesione alla stessa.

Il 23 ottobre, inoltre, la Lilt di Taranto terrà una sfilata-evento con raccolta fondi, i cui particolari saranno comunicati nei prossimi giorni.

L’ente del terzo settore sarà infine tra le organizzazioni patrocinanti il Palio in Rosa, manifestazione sportiva per imbarcazioni organizzata nel capoluogo dall’ASD Palio di Taranto per il 9 ottobre, proprio con l’obiettivo di sottolineare l’importanza della diagnosi precoce.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.