Principale Ambiente & Salute E lei gli dice “ti amo” storie dalla vacanza Alzheimer più

E lei gli dice “ti amo” storie dalla vacanza Alzheimer più

Nova Siri – In questo freddo affaccio di un autunno improvvido la prima giornata della vacanza, costretti al chiuso di una sala ci riserva una sorpresa con M. che dopo anni che non riconosce più il marito, dopo averlo visto cantare e ballando con lui lo bacia e gli dice “ti amo”.

Inizio con questa dolce immagine per descrivere il senso dell’iniziativa di questa onlus, riuscire a mettere il caregiver in pace col mondo e riuscire a trarre barlumi di lucidità al suo parente.

Un altro aspetto di questa iniziativa ed in genere dei centri di incontro per l’Alzheimer è la musico-terapia. Un linguaggio universale prodromo di ogni altro che ha qualcosa di divino, riesce a muovere ogni pezzo del proprio inconscio, riporta ricordi in superficie, apre spiragli di luce.

Ne riportiamo, attraverso le immagini, qualcosa che può davvero far capire meglio quello che accade.

La condivisione delle emozioni che diventa terapia, il gruppo si apre, coglie qualcosa, diventa colore, esce dall’arcano di una quotidianità grigia, anche questo è la vacanza Alzheimer. Alla prossima.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.