Principale Politica A proposito di maschere

A proposito di maschere

L’articolo che segue, è già stato  pubblicato nei mesi scorsi.

Intendo riproporlo, oggi, con una appendice perchè, nei giorni scorsi, nel corso di una trasmissione televisiva, si è vetificato un episodio, quantomeno per me, particolarmente sconcertante.

Di quell’episodio, riferisco nella parte finale di questo articolo, sotto il titolo “IL PUBBLICO CON LE MASCHERINE”.

I TRECENTO SPARTANI
Era il 480 avanti Cristo …il Dio-Re Serse, si avventurò alla conquista della Grecia mentre, Leonida, fu prescelto per guidare un gruppo di uomini che avrebbe dovuto fermare il Tiranno …

… Leonida, al Comando di 300 Spartani, coi volti tutti coperti dalle “Maschere”, per manifestare l’univico coraggio … affrontò la morte in battaglia …

…Così, Delios, Soldato Spartano,

narra di Leonida …
… “Leonida ! … Leonida, il mondo non saprà mai che degli uomini liberi, si sono opposti ai molti e che prima che questa battaglia sia finita, persino un Dio-Re può sanguinare …”

Delios, termina il racconto delle “Gesta” di Leonida, che perì coi suoi 300 Valorosi, scelti tra i più Coraggiosi del Paese, evidenziando come furono tutti pronti ad affrontare l’Esercito del

Dio-Re persiano, Serse …

Infatti, Delios, ricorda che …
“…quell’Esercito del Dio-Re persiano, che con estrema difficoltà riuscì a vincere i 300 Spartani, ora dovrà tremare davanti ai 10.000 Spartani e ai 30.000 Greci insorti e provenienti dalle altre Città-Stato …”

Ha inizio, così, la Battaglia di Platea, che segnerà la fine del Tiranno.

MEDITO IO
… oggi, la vita relazionata e vissuta quotidianamente, in una Civiltà che credevamo, a torto  e/o a ragione, evoluta ed avanzata dal punto di vista Politico, Tecnologico, Scientifico, Giuridico e di Pace Sociale, diversamente, implode laddove  le “Maschere” vengono imposte,  depersonalizzando l’Uomo (inteso nella più ampia, più alta e più nobile definizione della dignità umana, che il termine implichi) che viene privato, così, della propria dimensione sociale.

Penso a chi soffre, a chi, come gli anziani, dopo una vita dedicata alla famiglia e al lavoro, si trovino di fronte ad una irrealtà che nessuno mai avrebbe potuto minimamente immaginare …

…oggi, quegli anziani che, negli ultimi cinquanta anni, hanno contribuito a fare grande il nostro Paese, con il loro impegno (grande e/o piccolo che sia stato, non ha alcuna importanza), mestamente escono di scena per celarsi dietro le “quinte” del palcoscenico della vita .

Che delusione aver chiuso in questo modo…

SCRIVEVA CESARE PAVESE:
“… gli ultimi anni della vita, sono come la fine della festa in maschera, quando le “Maschere” vengono tolte …”

Una cosa è certa, dopo, nessuno gliele potrà più imporre …

Meditiamo Gente, meditiamo…

IL PUBBLICO CON LE MASCHERINE
Sempre a proposito di maschere, devo fare riferimento ad una  trasmissione televisiva, andata in onda nei giorni scorsi, nel corso della quale una Candidata del Centrodestra alle prossime elezioni, ha illustrato le  iniziative future del suo partito …

L’ho ascoltata più per comprenderne le future ipotesi governative, che per altro …

Quando, in quel preciso momento, ho ricevuto una telefonata con la quale il mio interlocutore mi ha chiesto se avessi già osservato il pubblico presente in Studio …

Con grande meraviglia, notavo subito che tutti, ma proprio tutti i
presenti, indossavano la mascherina ffp2 …

Eppure, oggi, non vi è più alcun obbligo ad indossarle .. e non  vi è neanche un motivo scientifico plausibile per giustificare il loro utilizzo …

Ed allora, chi ha obbligato quei poveretti ad indossare quei presidi sanitari così pericolosi per la salute dell’uomo, tanto più con il caldo che fa … chi glieli ha imposti ? … chi glieli ha forniti ? … quale era lo scopo
e con quale finalità …?

Ho pensato tra me e me, magari in maniera un tantino maliziosa, ma senza peccato alcuno…

“…vuoi vedere che l’ospite politico in Studio, intendeva lanciare un messaggio subliminale al potere sovranazionale, per rassicuralo che, in caso di vittoria del suo schieramento politico, tutto ciò che è stato “imposto” al popolo negli ultimi due anni, non sarà rinnegato, anzi …

… magari sarà riproposto con pratiche meno violente rispetto al recente passato, ma anche il centrodestra continuerà con le stesse modalità sanitarie?”

Nel qual caso, per onestà intellettuale, quel  “mascheramento”  in Tivvù, collettivo e senza eccezione alcuna, qualcuno dovrebbe pur spiegarlo.

Ho cercato in lungo  il largo su tutti i “Social” e su tutte le piattaforme di divulgazione, ma non ho trovato commenti in merito.

Forse, ci siamo abituati un po’ tutti alle mascherine, tanto da
non notarle più, neanche quando il loro utilizzo diventi palesemente fuori luogo?

Comunque, resta il fatto che, con il Popolo, non bisogna mai esagerare… Mai ! …

ROBERTO CHIAVARINI
Opinionista di Arte e Politica

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.