Principale Arte, Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli La Senatrice Michela Montevecchi propone un odg a sostegno della filiera della...

La Senatrice Michela Montevecchi propone un odg a sostegno della filiera della musica indipendente

Il Senato, in sede di esame del disegno di legge 2685 di conversione in legge del decreto-legge 9 agosto 2022, n. 115, recante misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali premesso che:
il provvedimento reca misure urgenti in materia di energia, economia e politiche sociali, considerato che:
anche a seguito della recente approvazione del cosiddetto «Decreto aiuti» sono state inserite misure a favore del sistema musicale senza però rispondere ad alcune delle istanze provenienti dal mondo della musica indipendente, tra cui il bisogno di arginare le distorsioni createsi a seguito dell’erogazione di risorse a multinazionali straniere del settore musicale;
gli effetti della crisi energetica si sommano a quelli di cui alla pandemia da Covid-19. In particolare, nel comparto musicale alcuni rappresentanti chiedono da tempo al Ministero dello Sviluppo Economico di verificare l’attivazione di un tavolo di crisi del settore musicale evidenziando un calo delle entrate fino al 70 per cento per i piccoli editori e produttori musicali indipendenti italiani con il rischio di chiusura di 1 su 3 attività imprenditoriali;
nonostante si apprezzino gli sforzi di sostegno economico introdotti per far fronte all’emergenza imposta dall’epidemia da COVID-19 e dalla conseguente battuta di arresto delle attività culturali, si è anche più volte evidenziato che i finanziamenti erogati tramite FUS, extra FUS e alcuni altri bandi non hanno in alcuni casi ristorato tutte le categorie che ne avevano bisogno, tra cui il settore della discografia emergente e indipendente,
considerato inoltre che:
sono in corso di elaborazione i decreti legislativi attuativi della legge n. 106/2022 del 15 luglio 2022 (Legge delega dello spettacolo), invita il Governo:
– ad attivare un tavolo di crisi del settore musicale in capo al Ministero dello Sviluppo Economico al fine di rispondere alle istanze provenienti dal mondo degli editori e produttori musicali indipendenti italiani;
– a valutare l’opportunità di attivare ulteriori bandi extra-FUS a beneficio del comparto musicale;
– nelle more dell’elaborazione dei decreti legislativi di attuazione della legge delega dello spettacolo, valutare l’opportunità di prevedere risorse aggiuntive al FUS allargandone l’erogazione anche ad altri settori musicali, tra cui il pop e il rock;
– a elaborare un sistema fiscale incentivante la fruizione di prodotti musicali.

https://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/18/Emendc/1362697/1359312/index.html

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.