Principale Arte, Cultura & Società Fulvia Tateo artista in bilico tra due culture: pugliese e lucana

Fulvia Tateo artista in bilico tra due culture: pugliese e lucana

La pittrice pugliese Fulvia Tateo, globetrotter internazionale

Foto di copertina: Fulvia Tateo

Fulvia Tateo,  nata a Monopoli in provincia di Bari (1979),  è una giovane artista con un solido background culturale: diplomata all’Istituto d’Arte della sua città e  laureata in Lettere moderne con indirizzo storico artistico presso l’Università Aldo Moro di Bari.

E’ attratta dal disegno e dalla pittura  sin dalla piccola età, il cui interesse lo sviluppa con maggiore intensità negli anni della scuola dell’obbligo.

Con l’esperienza acquisita  e  la tecnica sviluppata  nel tempo, utilizzando    supporti e materiali diversi, olio su tela, acrilico, collage, spazia con disinvoltura su varie tematiche. Soggetti preferiti: ritrattistica, paesaggi, natura morta.

Da qualche tempo  sta sperimentando con notevole successo il collage con cui realizza situazioni compositive astratte; utilizza carta di cioccolatini colorata. Una forma d’arte con un linguaggio moderno, frutto di fantasia ed estro creativo.

Fulvia Tateo davanti all’Arco Basso – Altamura

 Molte le committenze private da cui trae notevoli soddisfazioni, grazie  alle sue opere che attraggono un vasto pubblico.

I suoi interessi culturali sono un potente acceleratore alla sua creatività artistica.

Da “globetrotter” internazionale col suo fidanzato conterraneo, Paolo Giancola, motociclista e  musicista di professione, con la passione per la fisarmonica, amano viaggiare non solo in Italia ma anche all’estero.

Da queste esperienze, sempre pronta a scattare gli angoli più suggestivi dei luoghi visitati, il suo bagaglio artistico si arricchisce continuamente.

Alla pittura abbina anche la professione di arredatrice di interni che esercita a Policoro (Matera); è qui che la sua anima si trova in bilico tra due culture, quella di partenza e quella di arrivo. Due culture mediterranee in perfetta simbiosi, dove il calore umano, la solidarietà, i colori cangianti di ogni stagione sono un caleidoscopio rigenerativo alla sua fantasia artistica che trasferisce sia su tela che nei consigli ai suoi clienti per arredare la loro casa.

Nel 2019, in piena pandemia covid-19, ha partecipato ad una mostra dove ha presentato una sua creazione, con cui ha valorizzato il suo hobby.

Ha esposto a Martina Franca (Ta) al Festival dell’Immagine per ben due volte.

Panoramica della Città dei Sassi

Scoperta dalla Top Artist Antonella D’Ecclesis, Art Promoter della Galleria Venere di Gravina in Puglia, ha partecipato alle mostre:

– “Le tante forme dell’Amore”, febbraio  2021

– “Il Paesaggio”, aprile 2022;

Poi alle estemporanee organizzate sempre dalla stessa Galleria Venere, dal titolo

“Luoghi diversi stessa dimensione” con tappe a Matera, Altamura e Gravina in Puglia tra luglio e agosto 2022.

A Matera si è classificata al 1.  Posto, mentre ad Altamura al 2. Posto.

Fulvia Tateo con l’Art Promoter  Antonella D’Ecclesiis

Come vincitrice dei concorsi, le opere più significative sono esposte nella predetta Galleria.

L’artista ha omaggiato Matera, immortalando su una  tela una panoramica della Città dei Sassi vista da un belvedere;

mentre ad Altamura, nel tema della  “Domus federiciana”, ha realizzato uno scorcio del centro storico, l’Arco Basso, definito il più basso d’Europa.

Ma non si ferma qui, la bella ed eclettica  artista appulo-lucana sta volando alto.

E’ stata selezionata per partecipare  alla collettiva della Fiera internazionale dell’Arte a Marsiglia che si terrà al 7 al 9 ottobre 2022.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.