Principale Arte, Cultura & Società Marcello Veneziani a Taranto per la Gran Loggia d’Italia

Marcello Veneziani a Taranto per la Gran Loggia d’Italia

Lunedì 29 al Mon Rêve Resort il convegno “Il Mito nell’era social: tra pensiero filosofico e tradizione iniziatica”.

Un evento per scoprire il valore del mito in un’epoca che sembra così lontana da tali contenuti: è questa la scelta controcorrente messa in campo dalla Gran Loggia d’Italia degli ALAM.

Lunedì 29 agosto, nella splendida cornice del Mon Rêve Resort, la seconda più grande Obbedienza massonica italiana si è data appuntamento per un convegno dal titolo certamente evocativo “Il Mito nell’era social: tra pensiero filosofico e tradizione iniziatica”.

Con inizio alle ore 19:00, la conferenza avrà quale ospite d’eccezione il giornalista, scrittore e filosofo Marcello Veneziani che, già nel 2016 per la collana Nodi di Marsilio Editori, ha pubblicato il libro “Alla luce del mito. Guardare il mondo con altri occhi”. Ad affiancare Veneziani in questo excursus il Gran Maestro Aggiunto della Gran Loggia d’Italia, il prof. Paolo Maggi, introdotti dal dott. Gianfranco Antonelli quale Delegato Magistrale della Regione Massonica Puglia.

Secondo Maggi: «Il mito è da sempre un protagonista della storia del pensiero umano e, anche oggi, nel terzo millennio, continua ad avere un ruolo centrale, sebbene spesso non ne siamo consapevoli» e l’iniziativa vuol contribuire ad aumentare tale presa di coscienza. Al dott. Walter Checco, Vice Delegato Magistrale per la Regione Puglia, sono state affidate le conclusioni di un evento che si preannuncia carico di significato.

Un impegno costante quello dell’Oriente di Taranto della Gran Loggia d’Italia che, a pochi mesi dalla inaugurazione della nuova sede nel cuore del Borgo umbertino della Città dei due Mari, ha scelto di porre la cultura al centro della propria proposta all’interno della comunità jonica.

È innegabile lo sforzo messo in campo in questi anni da questa Obbedienza e dal suo Gran Maestro, il dott. Luciano Romoli, proteso a portare verso l’esterno quanto di buono e di giusto ha fatto la massoneria nel corso della storia. La scelta di superare quella presunta segretezza è tutta nelle richieste avanzate dal suo massimo esponente qualche settimana fa in un convegno tenutosi nella prestigiosa cornice degli “Incontri al Caffè” del Festival La Versiliana. In quella occasione Romoli ha voluto dare inizio ad un’operazione verità per diradare i tanti pregiudizi e false convinzioni che hanno generato tanti equivoci sulle finalità e sulle attività della Massoneria: una associazione che guarda all’uomo per migliorarlo e soprattutto per migliorare il contesto economico e sociale entro cui ciascuno sviluppa la propria personalità, in tutte le sue sfaccettature.

Il meeting, che si avvale dell’esecutività organizzativa del Gran Ispettorato di Propaganda della Regione Puglia, guidato dal Dott. Salvatore Perillo, vedrà protagonista anche il Maestro Antonello Parisi che interpreterà al pianoforte grandi classici della musica internazionale sulla traccia “Quando la musica si fa mito”.

«Sono profondamente grato alla nostra Istituzione per la fiducia che ha riposto in questo nostro lavoro proteso verso una sempre maggiore conoscenza della massoneria al sol fine di abbattere certi pregiudizi» così l’avv. Antonio Ortini, Grande Ispettore Provinciale per Taranto, che aggiunge «è un piacere per noi poter avere quale ospite una personalità come Marcello Veneziani che saprà ulteriormente allargare gli orizzonti di una discussione che è tutt’altro che anacronistica».

L’ingresso è libero, senza necessità di prenotazione

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.