Principale Economia & Finanza Lecce – Viaggio nell’Italia del vino, di Dario Stefàno

Lecce – Viaggio nell’Italia del vino, di Dario Stefàno

Domani, venerdì 19 agosto, alle ore 19.30 a Otranto, presentazione del nuovo libro del Sen. Dario Stefàno “Viaggio nell’Italia del vino. Osservatorio Enoturismo: normative, buone pratiche e nuovi trend”
 
 
Cresce l’enoturismo italiano e cresce la ricerca da parte dei viaggiatori di tutto il mondo di esperienze e storie fra vigne, vini autoctoni e territori. Un settore, dunque, in forte espansione che oggi più che mai chiede di spingere su alcuni aspetti chiave come promozione, comunicazione e formazione, ma anche digitalizzazione e monitoraggio.

È il tema a cui è dedicato il nuovo manuale “Viaggio nell’Italia del vino. Osservatorio Enoturismo: normative, buone pratiche e nuovi trend” (Agra Editrice), scritto a quattro mani dal senatore Dario Stefàno e dalla produttrice e presidente delle Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini, sulla base dell’indagine appositamente condotta da Nomisma-Wine Monitor, che dopo la presentazione ufficiale al Senato di alcune settimane fa, inizia il suo viaggio lungo lo Stivale.

Non a caso si parte proprio da Otranto, città natale di Dario Stefàno, venerdì 19 agosto, Largo Porta Alfonsina ore 19.30, dove gli autori illustreranno i contenuti di questa nuova pubblicazione, accompagnati da Alessandra Quarta, imprenditrice pugliese del vino e Federico Quaranta, giornalista RAI.

Il libro e l’indagine mettono in rilievo il nuovo ruolo delle donne nella filiera del vino italiano: sono donne l’80% di chi fa marketing e comunicazione, il 51% di chi è impegnato nel commerciale, il 76% di chi declina il vino nell’ambito turistico, mentre solo il 14% rimane impegnato in vigna e in cantina. A queste evidenze, si aggiunge poi l’interessante sorpasso sugli uomini – sempre da parte delle donne – nel consumo del vino (55%) e la prevalenza femminile tra chi prenota visite ed esperienze in cantina.

Lo scenario italiano, composto da imprese di produzione e territori del vino, viene presentato con il quadro normativo aggiornato e nella sua attualità post covid, evidenziando come le opportunità costituite dall’interesse dei visitatori diano origine a un diffuso e fitto reticolo di investimenti, aggiornamenti tecnologici e sperimentazioni. Azioni che potrebbero ottenere maggiori esiti se coordinate da una regia nazionale capace di fornire dati puntuali e indirizzare i flussi in modo omogeneo.

Appuntamento domani alle 19.30 a Otranto in Largo Porta Alfonsina.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.