Principale Ambiente & Salute Agroalimentare & Enogastronomia Si terrà il 19 e 20 agosto, a Barile, la 14ª edizione...

Si terrà il 19 e 20 agosto, a Barile, la 14ª edizione di  “Cantinando Wine  Art”

Il valore di una tradizione, paesaggio ed esperienze da vivere nella umile e laboriosa cittadina collinare, collocata alle pendici del Monte Vulture, con le famose cantine scavate nel tufo.

Le due serate dedicate saranno arricchite da visite guidate nella location Pasoliniana del Vangelo secondo Matteo, il parco urbano delle cantine ”Sheshe”: il tutto coniugato  in un’esperienza sensoriale, tra storia, tradizioni, cultura, degustazioni, giochi popolari, mostre fotografiche, artigianato di ieri e di oggi… Le degustazioni delle aziende vitivinicole saranno arricchite da aziende produttrici di prodotti gastronomici tipici ed artigianali, con  artisti e musicisti di strada, laboratorio del gusto “Dai grani antichi alla pasta”, presentazione del Libro “PPP. Pasolini prima di Pasolini”, illuminazione architetturale e, concerto di Graziano Lamarra & Lucania Power e del gruppo Zimbaria.

La ricchezza naturale, a livello biologico dei terreni, in simbiosi con tradizione spesso tramandata nel produrre vino, ha dato la possibilità di ottenere importanti riconoscimenti, sia in campo nazionale che in campo internazionale, ai vini prodotti su terreni argillosi, calcarei, magmatici.

L’auspicio è che “Cantinando Wine  Art”, dopo tanto distanziamento, sia la  ripartenza e, soprattutto l’inizio della ripresa di un percorso di qualità enogastronomico, di cui Barile è sicuramente uno dei luoghi più suggestivi.

di Antonello Liuzzi

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.