Principale Arte, Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli IntratteniMenti: Cassano delle Murge tra sapori e saperi. La rievocazione storica...

IntratteniMenti: Cassano delle Murge tra sapori e saperi. La rievocazione storica dell’associazione Stupor Mundi.

Uno scorcio di Cassano delle Murge

Domenica 28 agosto 2022, a Cassano delle Murge (BA), dalle 17:30 alle 24:00, si terrà l’evento culturale ed enogastronomico IntratteniMenti.  La manifestazione, finanziata dalla Regione Puglia e patrocinata dall’ ASSOCONSUM (Associazione per la difesa e la tutela dei consumatori, degli utenti e dei cittadini) in collaborazione con Fabbrica Creattiva , avrà luogo tra Piazza Moro e Largo Rossani, nel centro storico della cittadina. La giornata sarà ricca di appuntamenti: presentazione di libri, concorsi di poesia, mostre d’arte locale, musica dal vivo, incontri di attualità e filosofia e degustazione di prodotti tipici pugliesi. La manifestazione sarà presentata da Fabio Campese, Annabella Giordano (del gruppo MUDU’) e Alfredo Nolasco

 

La locandina dell’evento

  
Per l’ambito storico e culturale, tra le associazioni presenti, Stupor Mundi, rievocazione storica e living history, pronta a presentare al pubblico usi e costumi del Meridione italiano (ed in particolare della città di Cassano). Ho intervistato per voi Pietro D’onghia, presidente dell’associazione.   

 Cosa accadrà domenica 28 agosto? 
Presenteremo la nostra associazione attraverso una rievocazione incentrata sul XIII secolo, nostro principale periodo di riferimento. Oltre ai banchetti didattici volti ad illustrare gli antichi mestieri presenti in borghi come Cassano, ci saranno anche postazioni di scherma e tiro con l’arco con la partecipazione degli arcieri della FITArco (Federazione Italiana Tiro con l’Arco) di Alfredo Briganti e della A.S.D. Arcieri della Murgia. Per il pubblico sarà possibile cimentarsi nel tiro con l’arco storico.  

 Stupor Mundi è una giovane associazione. Qual è la vostra mission? 
Lo scopo della nostra associazione è quello di sensibilizzare il pubblico nei confronti della storia medievale, illustrando non solo fatti ed eventi storici caratterizzanti il nostro paese e  territorio nello specifico ma anche rendendo la storia tangibile attraverso gli aspetti della vita quotidiana e bellica: ad esempio, tra i nostri banchetti didattici, vi è il mestiere dell’usbergaio, un fabbro specializzato nella costruzione di armature ad anelli.

 Quanto è importante per voi la storia e in particolare quella del Meridione italiano e di Cassano? 
La nostra storia riveste un ruolo estremamente importante per noi, dato che il Meridione è frutto dell’incrocio di varie culture. Per quanto riguarda la storia locale, è nostro interesse approfondire la storia di Cassano. E’ la mia casa, il mio paese, e ritengo che la sua storia non sia stata approfondita e divulgata come merita.  

 Cosa significa per voi rievocazione storica? 
Rievocazione storica per noi significa non solo studio e comprensione di eventi e date importanti, ma anche indagine su usi e costumi di una società diversa da quella odierna, attraverso la ricostruzione del quotidiano come abiti, accessori e oggetti di uso comune. In più, la rievocazione, oltre allo studio e la passione per la storia e la divulgazione, è sinonimo di amicizia e aggregazione sociale.  

Momenti di rievocazione storica a cura dell’associazione Stupor Mundi.

 Ci puoi spiegare qual è l’iter di studio per una corretta rievocazione? 
Individuato il periodo storico e l’area geografica di interesse, si consultano le fonti provenienti dalla zona considerata. Dopo aver appreso stili e i tratti comuni a tutta l’Europa, come determinati tipi di abbigliamento, dalle fonti locali si cercano riferimenti di interesse circoscritto all’area geografica scelta. Al fine di una corretta rievocazione, le fonti più adoperate sono i reperti storici conservati presso i musei, le miniature rinvenibili nei manoscritti attualmente digitalizzati, le sculture presenti sulle mura di edifici coevi al periodo da approfondire, le cattedrali o i monumenti. Ad esempio, per la ricostruzione della figura della monaca benedettina, siamo partiti dallo studio della lastra sepolcrare della badessa Adriana Gerumda, conservata al Museo Archeologico di Santa Scolastica di Bari, datata al XII secolo. Altro esempio è quello di un abito ricostruito su una descrizione estrapolata dal De arte venandi cum avibus di Federico II. 

Quanto sono importanti le fonti per voi?
Il nostro team fa riferimento esclusivamente a fonti storiche accertate. L’analisi delle fonti è assai complessa, in quanto, per una meticolosa ricostruzione, è importante scindere le attendibili da quelle allegoriche o puramente estrose: all’aspetto pratico, una singola fonte, anche se appartenente all’area geografica di interesse, non rappresenta una certezza. Per questa ragione si predilige un attento studio e riscontro da più riferimenti che possano dare maggiore certezza all’argomento di studio. 

Non resta che darci appuntamento a Cassano per una giornata tra saperi e sapori, nel segno della tradizione e della cultura.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.