Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Bicinpuglia – Bicinbasilicata: domenica l’attesa Marathon Sasso di Castalda

Bicinpuglia – Bicinbasilicata: domenica l’attesa Marathon Sasso di Castalda

Tornano le Marathon&Medio Fondo del circuito UISP Ciclismo coordinato da Giovanni Punzi: l’evento è organizzato dall’ASD Cicloamatori Oppido Lucano

Bicinpuglia – Basilicata torna in Lucania: domenica 7 agosto c’è la Prima Marathon Alla luna di Sasso di Castalda, gara valevole come 6a tappa del Circuito MTB Marathon & Medio Fondo del Campionato Interregionale UISP coordinato da Giovanni Punzi.

L’evento è organizzato dall’ASD Cicloamatori Oppido Lucano con il patrocinio del Perco Nazionale dell’Appennino Lucano Lagonegrese ed il Comune di Sasso di Castalda.

“La gara di domenica nasce al fine di promuovere il territorio –  sottolinea il presidente della Cicloamatori Oppido Lucano Pasquale Di Grazia – un territorio importante della provincia di Potenza. Sasso di Castalda si trova a 949 m s.l.m. ed è la porta del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Lagonegrese. E’ immerso totalmente nel verde, aria pulita, temperature gradevoli, qualità della vita alta, e tutto il necessario per gli amanti della natura. Un luogo incontaminato. Il rapporto diretto con la natura è fisico, che potrà coinvolgervi come i primi amori, tanto da non poter più dimenticare la sua essenza, come solo le cose belle possono fare. Provare l’emozione di essere al centro del mondo, di non aver bisogno di null’altro, immersi nel luogo dove è giusto che l’uomo possa vivere. Dopotutto è impossibile, non innamorarsi della nuda roccia, dei selvaggi torrenti, dei maestosi faggi, non provare un brivido d’emozione nell’udire il canto della natura, nel non rimanere abbagliati dal riflesso della luce, che solo la fredda neve, sposata al nero terriccio, può fare, riscaldandovi il viso, mescolata con il vento tagliante, provocando emozioni uniche, unite al sublime senso di libertà. Se la felicità non esiste, di certo tutto questo è qualcosa di paragonabile. C’è solo da provare”.

La marathon si sposa perfettamente con il principio di sport come volano turistico tipico di Bicinpuglia – Bicinbasilicata: “Sono varie le montagne che fanno di Sasso un territorio incantevole, si differenziano per altitudine e per bellezza. La vetta più alta è il Monte Arioso che raggiungendo i 1722m sovrasta le altre vette. Imponente e tortuoso, rende faticoso il raggiungimento del punto massimo, ma lo sforzo lascia spazio allo stupore, solo pochi secondi tempo, grazie alla meravigliosa vista, accompagnando l’occhio umano fino a dove la terra non bacia il mare. Infatti nei giorni ad alta visibilità è possibile scorgere i tre mari della nostra Penisola. Perfettamente in grado di supportare il turismo invernale, Sasso ha investito molte delle sue risorse negli sport invernale, costruendo impianti sciistici, che ospitano gli amanti dello sport, in particolar modo provenienti da zone limitrofe”.

“Un’altra attrattiva importante di questo comune di montagna, oltre alle bellezze paesaggistiche, è sicuramente l’impressionante ponte tibetano denominato “Ponte alla Luna”. Inaugurato nel 2017 con una campata unica di ben 300 metri si rimane sospesi nel vuoto a 102 metri di altezza dal torrente sottostante. L’arrivo è una terrazza affacciata sul ponte, una sky-walk in vetro. Nelle immediate vicinanze, dagli antichi ruderi della Rocca Medievale, è disponibile un belvedere con binocolo ruotante, dal quale ammirare a 360 gradi il panorama delle montagne circostanti. Il ponte risulta uno dei più lunghi d’Italia”.

Sulla gara: “Il percorso marathon è di 38 km circa, con 1300 metri di dislivello, mentre il percorso mediofondo sono circa 31 km per un disl. di 1000 mt, disegnati entrambi dall’ASD CICLOAMATORI OPPIDO LUCANO con la collaborazione dell’ASD LUPUS Bike di Potenza, l’Associazione E-BIKE TUOR APPENNINO LUCANO di Marsico Nuovo”.

Lo start è previsto alle 9:15 per la Granfondo e alle 9:30 per la Medio Fondo: “Si parte da Piazza del Popolo nel centro abitato del comune di Sasso di Castalda, la prima parte di gara prevede un giro nel paese con velocità controllata dagli organizzatori. Al pronti via della gara, subito una salita verso l’area “Faunistica del Cervo” per raggiungere il suggestivo sentiero “Frassati”. Si sale in buona parte in singol-trek costeggiando la fiumara denominata “Via dell’acqua” del fiume Melandro a quota 1100 mt s.l.m. Si prosegue per la località “Costara” ed è qui che c’è un tratto di salita breve ma impegnativo, ma come si dice: ‘la salita è dura ma in cima il paesaggio e meraviglioso’, infatti in cima ci si trova sull’altopiano della località ‘Cerasola’ (1450 mt s.l.m.), da dove si può ammirare tutta la Valle sottostante, davvero un paesaggio unico. Subito dopo si entra in un bellissimo singol-trek, tra il bosco di faggio del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, che porta su un tratto asfaltato che risale fino impianti sciistici invernali. Adesso si, che siamo nel cuore del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, un nuovo single-trek, tra alberi di faggio secolari, fino a conquistare la vetta più alta del Monte Arioso (1709 s.l.m.). Dopo tanta salita finalmente una lunga discesa che attraversa tutto il bosco, con un continuo Sali-scendi che sembra di stare sulle montagne russe, che finiscono sulla strada asfaltata Provinciale SP “Lama-Sellata”. Si percorre sul tratto asfaltato un km circa, subito a sinistra, si apre uno scenario a dir poco meraviglioso, un bellissimo lago appenninico “Piano del Lago” di notevole valore naturalistico, caratterizzato dalla presenza di pregevoli boschi di faggio e cerro, che ricoprono un suolo ricco di sorgenti e di torrenti a carattere stagionale, un posto davvero magico. L’area è costituita da un circuito ad anello, pianeggiante di circa 1.000 metri, che lo rende ideale per attività sportive durante tutto l’anno. Questa località grazie al facile accesso, alla dislocazione territoriale e alla forte caratterizzazione naturalistica e meta per chi vuole fruire di paesaggi e luoghi incontaminati in tranquillità e a stretto contatto con la natura.Si fa un giro lungo il perimetro del lago, si attraversa di nuovo la provinciale per imboccare lo sterrato che ci porta alla località “Fontana delle Brecce”. Altro posto unico, ricco di fontane, che grazie alla presenza di un rifugio montano che funge da punto ricettivo, si presta all’ ospitalità e alla ristorazione, con la sua grande area attrezzata circostante dove si possono fare tante altre attività connesse come l’escursionismo e il trekking. Altro tratto sterrato sempre all’interno del bosco si arriva a “Piano del Prisco”, si prosegue per la famosa “Pietra Maura” un costone roccioso molto suggestivo posto ai piedi del Monte Lama, per poi immergersi in un singol-trek all’interno di una bellissima pineta nel comune di Marsico Nuovo, fino allo snodo dei due percorsi Marathon e Mediofondo. Il Medio scende lungo una discesa direzione località “Varco la Trave” che porterà in cima al Monte Facito (1359 s.l.m.) discesa verso la località “Costara” per poi arrivare Sasso di Castalda con gli ultimi 3 km di asfalto. Il percorso Marathon scenderà in direzione Pergola lungo uno sterrato per poi risalire verso Sasso di Castalda lungo la località Petridici”.

Infine, un ringraziamento a Bicinpuglia e un appello ai bikers ancora indecisi: “Quest’anno abbiamo organizzato due gare: dopo di questa, infatti, ci sarà la 5a MTB Race Oppido Lucano il prossimo 4 settembre, pertanto il nostro impegno è doppio. Siamo felici di questo connubio, fatto di professionalità e competenza. A chi ancora non ha ancora completato l’iscrizione dico affrettatevi: sarà una gara sicura, emozionante ed adrenalinica”.

Per info e iscrizioni è attivo il portale ufficiale bicinpuglia.it al link https://www.bicinpuglia.it/eventi/view?id=234.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.