Principale Estero In Spagna la campagna ‘femminista’ del governo scatena l’ironia dei social

In Spagna la campagna ‘femminista’ del governo scatena l’ironia dei social

Un manifesto voluto dal ministro dell’Uguaglianza Irene Montero per incoraggiare le donne curvy o insicure del proprio aspetto a mostrarsi in spiaggia si sta rivelando un boomerang per le polemiche provocate.

© Johrner Images RF / AGF – Persone in spiaggia

 

AGI – ‘El Verano es nuestro’: doveva essere una campagna volta ad incoraggiare ad andare in spiaggia le donne ‘curvy‘ o quelle non sicure del proprio aspetto. Ma rischia di tradursi in un boomerang.

E’ la nuova campagna voluta dal governo spagnolo per difendere la diversità dei corpi. In mostra sul bagnasciuga 5 donne, tutte in costume e sorridenti, alcune opulente, una in monokini e con gli esiti di una mastectomia.

L’ha voluta Irene Montero, ministro dell’Uguaglianza: “Tutti i corpi vanno bene e abbiamo diritto a goderci la vita come siamo, senza colpa né vergogna. L’estate è per tutte”, ha scritto su Twitter. “Tutti i corpi sono corpi per la spiaggia”, ha voluto sottolineare Ione Belarra, il ministro dei Servizi Sociali.

“Oggi brindiamo a un’estate per tutti, senza stereotipi e violenza estetica contro i nostri corpi”, ha sottolineato Antonia Morillas, alla guida dell’Instituto de las Mujeres a cui fa capo l’iniziativa.

Ma le polemiche sui social non si sono fatte attendere. “Finora le donne grasse non potevano andare in spiaggia. Ma ora sì. Grazie Irene per aver migliorato le nostre vite in… nulla”, ha ironizzato uno.

Qualcuno si è chiesto polemicamente perché l’iniziativa non coinvolga anche gli uomini che non hanno i muscoli scolpiti: “Dove sono i ciccioni? Possono andare in spiaggia o solo i ragazzi sexy possono rincorrere le paffutelle? Te lo chiedo, visto che sei una super-esperta di uguaglianza”.

E molti si interrogano se sia questo il modo migliore di spendere i soldi pubblici. Anche perché, come ha notato, Cayo Lara, coordinatore generale di Sinistra Unita, la campagna finisce per “creare un problema dove non esiste”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.